Fitness

Fit Kombat: la palestra incontra le arti marziali

Il ritmo della musica e la precisione delle tecniche da combattimento per un training di grande efficacia e divertimento

fit_kombat

Emanuele Fignon

-

La conferma è arrivata anche dall'ultima edizione del RiminiWellness: le arti marziali in versione fitness riscuotono sempre più interesse in palestra. Tra le novità nel genere va segnalato il Fit Kombat, ideato da Sergio Gallotta, personal trainer, coreografo e ballerino di hip hop, che lo sta promuovendo in Italia insieme con la master trainer Marianna Perruno.

Sergio, in cosa consiste esattamente il Fit Kombat?

"E' un allenamento intenso, che si può fare al sacco o a corpo libero, che prevede una sequenza di passi al ritmo di musica detto 'pre-coreografato'. Durante la performance si colpisce il sacco con calci e pugni, che vengono introdotti da particolari suoni, pensati appunto all'interno della coreografia. In pratica, a ogni suono corrisponde un calcio o un movimento delle arti marziali come karate e kickboxing".

La musica è quindi una componente essenziale...
"Sì, e non solo per creare la giusta atmosfera, ma per ottimizzare la performance fisica. Di conseguenza ogni brano musicale viene scelto in base ai bpm (battiti per minuto, una unità di misura di frequenza utilizzata per la musica e per la frequenza cardiaca) per arrivare alla sinergia tra lo sforzo fisico e il ritmo della musica stessa. Si parte così dai 129 bpm del riscaldamento muscolare per arrivare progressivamente ai 132 bpm degli ultimi brani che fanno da colonna sonora all'allenamento".

Perché hai scelto arti marziali come il karate e kickboxing?

"Perché a ogni gesto corrisponde un gruppo muscolare specifico. Ad esempio il 'Taglio', tecnica del karate eseguita con le dita unite come se la mano fosse una lama e con la rotazione del busto a ogni esecuzione, sollecita i muscoli dell'addome, i tricipiti e i pettorali. Durante la lezione si fanno così muovere tutti i muscoli in maniera mirata e anche per questo il Fit Kombat può essere un training efficace per ogni sport, anche a livello agonistico".

 

Quali sono in dettaglio i vantaggi di una pratica continua?
"Tonifica i muscoli, aumenta la capacità respiratoria e, al bisogno, aiuta anche a perdere chili per rientrare in peso-forma. Per esperienza, posso anche dire che molti si avvicinano a questa disciplina per neutralizzare lo stress, traendone enormi benefici in tal senso".

E' una disciplina praticabile da chiunque e a qualsiasi età?

"Certamente. E in presenza di particolari problemi fisici si può impostare un programma di movimenti su misura. Mentre non ci sono davvero limiti di età, come dimostra Marcello, un nostro praticante che a 75 anni riesce a superare tanti giovani durante gli allenamenti".

Dove raccogliere altre informazioni utili sul Fit Kombat e sulle palestre in cui provarlo?
"Sul nostro sito ufficiale www.fitkombat.it. Al momento abbiamo diverse sedi nella zona di Napoli, ma siamo sempre più presenti anche in altre parti d'Italia.
E tra poco sarà anche sarà disponibile una app per smartphone che geolocalizza la palestra più vicina dove poter allenarsi con il Fit Kombat".

© Riproduzione Riservata

Commenti