Juve-Fiorentina: guerra su Jovetic e arriva il City con l'offerta giusta

Gomez a Firenze libera Stevan. Della Valle a Marotta: "30 milioni o niente" e il Manchester prepara l'assalto decisivo - Ogbonna-Juve: intesa - Robinho a un passo dal Santos - CALCIOMERCATO IN DIRETTA

Stevan Jovetic: oggetto del desiderio di tante big del nostro calcio. (Credits: Ansa)

Non è passata nemmeno qualche ora dall'ufficialità dello sbarco di Gomez sul pianeta Fiorentina e, come previsto, è esplosa la corsa a Stevan Jovetic, più che mai sul mercato e al centro di una contesa che rischia di rovinare per sempre i già fragili rapporti tra Fiorentina e Juventus. Ufficialmente i bianconeri non sono più interessati al montenegrino e sono fermi alle parole di Marotta nel giorno della presentazione di Llorente ("Siamo a posto così. Jovetic? Magari ce lo danno gratis"). In realtà Torino rimane la destinazione preferita dal giocatore e ieri Andrea Della Valle, dopo aver chiuso con un blitz personale la trattativa per Gomez, è stato durissimo nei confronti della Juventus chiudendo tutte le porte alla mediazione.

"Ci diano 30 milioni di euro o niente. Se no lo diamo a qualcun'altro. Bisogna capire se hanno i soldi o no: per me li hanno. Non accettiamo contropartite. Non si scende dai 30 milioni. Non aspetteremo ancora molto.." ha detto Della Valle. Rottura favorita anche dall'ultima clamorosa svolta che vede il Manchester City aver rotto gli indugi. Il club inglese sta per presentare l'offerta decisiva per prendere Jovetic: 30 milioni di euro per il cartellino e un quadriennale da 4,6 milioni di euro netti all'anno. Tanti soldi e la massima serietà del progetto. L'agente di Jovetic, Ramadani, volerà nelle prossime ore in Inghilterra per ascoltare direttamente la proposta.

Cosa farà Jovetic che si è promesso alla Juventus e lo ha lasciato intendere in molte interviste negli ultimi mesi? In ogni caso tutto è nato dal colpo Gomez che i Della Valle avrebbero rimandato volentieri ancora di qualche giorno. L'annuncio che Gomez sarà un giocatore della Fiorentina innesca un effetto domino sul mercato degli attaccanti in cui i viola, fin qui perfetti nel condurre la loro trattativa, rischiano di trovarsi nella scomoda posizione di chi deve vendere mentre gli altri sanno di questa esigenza. Il nome è quello di Stevan Jovetic, (quasi) sicuro partente adesso che le due caselle dell'attacco di Montella sono coperte da Giuseppe Rossi e Mario Gomez. Un attacco da Champions League.

La speranza dei Della Valle era che chi ha chiamato dalla Premier League nelle scorse settimane per chiedere informazioni sul talento montenegrino si facesse risentire e l'offerta del City arriva al momento giusto. In Italia il quadro è chiaro. Jovetic vuole solo la Juventus e la sua posizione rende impossibile per la Fiorentina monetizzare fino a 30 milioni di euro che è la cifra pattuita un anno fa con l'agente del giocatore. La Juventus lo sa e non è un caso che Marotta, dopo tanto pressing, nelle ultime uscite abbia 'mollato' la pista. E' una tattica per strappare il prezzo che i bianconeri ritengono giusto: 12-15 milioni in contanti e un paio di giocatori. Non un centesimo in più. Il Napoli ha i soldi (una volta venduto Cavani) ma non la sponda di Jovetic.

Senza l'intervento di un acquirente esterno alla fine i Della Valle quasi certamente avrebbero dovuto cedere alle condizioni della Juventus. In fondo un altro attaccante come Quagliarella serve considerato che Pepito Rossi rientra da un lunghissimo infortunio e Ljajic potrebbe partire per andare al Milan. Ora la mossa del City spariglia le carte. Che Jovetic vada ormai non è un problema: i tifosi viola capiranno e, soprattutto, apprezzeranno la campagna di rafforzamento della squadra che ha portato a Firenze un vero top player, che nel Bayern Monaco ha segnato 74 reti in 115 partite vincendo una Champions League, 3 Bundesliga, 2 Coppa di Germania e una Supercoppa.

Gomez guadagnerà più di ogni altro compagno, Rossi incluso: 4 milioni netti più bonus fino al 2017. Jovetic ne prende 2,5 (contratto in scadenza nel 2016) ed è difficile che i Della Valle possano tenerli entrambi in un club che ha un monte ingaggi intorno ai 50 milioni di euro. Dunque Jovetic sta per partire e non sarà un addio indolore. Ma la scommessa della Fiorentina è di quelle stimolanti.

© Riproduzione Riservata

Commenti