Getty Images Sport
Sport

Euro 2016, il tabellone degli ottavi di finale

Ecco gli abbinamenti tra le 16 bellissime dell'Europeo. Si comincia sabato 25 giugno per cercare il pass verso i quarti

L'Europeo entra nel vivo e da qui in poi è vietato sbagliare. Si chiudono i gironi eliminatori e il gruppo delle 24 squadre iscritte perderà 8 delle protagoniste, costrette a tornare a casa anzitempo. Restano 16 magnifiche nazionali che cominciano una corsa fino a Parigi, Stade de France, dove domenica 10 luglio verrà assegnato il trofeo continentale.

Ecco gli abbinamenti degli ottavi di finale (dall'alto al basso), il primo passo nel tabellone ad eliminazione diretta. Si vanno componendo con la conclusione dei gruppi, anche se bisognerà attendere il 22 giugno, con le partite dei gironi E ed F, per avere il quadro completo delle terze ripescate:

SVIZZERA - POLONIA

Sabato 25 giugno ore 15

La Svizzera ha chiuso il girone di qualificazione al secondo posto con 5 punti grazie al pareggio finale contro la Francia. La squadra di Petkovic ha raggiunto l'obiettivo minimo della sua partecipazione a Euro 2016

La Polonia chiude al secondo posto nel gruppo pur avendo vinto 2 delle 3 partite. Decisivo il pareggio con la Germania tra mille rimpianti per le occasioni mancate da Milik, in serata negativa contro Neuer e compagni. I polacchi pagano la differenza reti inferiore rispetto ai tedeschi.

CROAZIA - PORTOGALLO

Sabato 25 giugno ore 21

Clamorosa impresa dell Croazia che, battendo la Spagna, conquista il primato nel girone e si apre la strada per una potenziale semifinale. I croati sono una delle rivelazioni del torneo: senza la rimonta concessa alla Repubblica Ceca anche per colpa dei tifosi avrebbero chiuso a punteggio pieno.

Il Portogallo entra per il rotto della cuffia nella seconda fase: terzo e ripescato puir non avendo vinto nemmeno una partita nel girone. Lo salva la doppietta di Ronaldo nella gara contro l'Ungheria (3-3) che sistema anche la questione differenza reti e gol segnati. Da rivedere

GALLES - IRLANDA DEL NORD

Sabato 25 giugno ore 18

Il Galles ha vinto a sorpresa il suo gruppo con 7 punti in 3 partite, eliminando la Russia (vera delusione di questo Europeo considerato che nel 2018 ospiterà il Mondiale) e tenendosi dietro l'Inghilterra (5) che era più quotata di Bale e compagni. L'attaccante del Real Madrid è fin qui il cannoniere della manifestazione, avendo segnato una rete in ciascuna delle 3 partite giocate nella prima fase. 

La debuttante Irlanda del Nord va avanti con merito. E' l'ultima delle ripescate, ma visto il girone (era con Germania e Polonia) ha compiuto un piccolo miracolo e ora si gode un abbinamento in cui è sfavorita ma che sulla carta non le preclude nessuna possibilità.

UNGHERIA - BELGIO

Domenica 26 giugno ore 21

Il Girone F ha premiato l'Ungheria, prima per differenza reti rispetto all'Islanda che aveva chiuso a parità di punti (5) rispetto ai magiari.

Secondo classificato, il Belgio benedice il ko contro l'Italia all'esordio che lo manda in una zona del tabellone molto più agevole rispetto a quella dove si troveranno gli azzurri di Conte. Dopo la figuraccia a Lione, i belgi si sono ripresi con due vittorie. Outsider

GERMANIA - SLOVACCHIA

Domenica 26 giugno ore 18

Non la migliore Germania possibile, ma una squadra che basta per chiudere in testa il Girone C e garantirsi una ripescata negli ottavi di finale. I tedeschi hanno fatto 7 punti venendo fermati solo dalla Polonia nel confronto diretto tra le due nazionali passate direttamente alla fase ad eliminazione diretta. Loew deve risolvere il problema del gol: poca finalizzazione rispetto alle occasioni prodotte.

Hamsik contro la Germania. Accoppiamento affascinante, ma che gli slovacchi avrebbero evitato. Invece il pareggio quasi senza tentare di vincere nella gara finale contro l'Inghilterra li ha condannati al più duro degli ottavi.

ITALIA - SPAGNA

Lunedì 27 giugno ore 18

E' l'ottavo di finale dell'Italia, che ha vinto con anticipo il suo girone conquistando 6 punti nelle prime 2 partite e tenendosi dietro Belgio e Irlanda. Incrocerà la seconda classificata del gruppo con Spagna, Croazia, Repubblica Ceca e Turchia. Praticamente fuori i turchi, decisivo il confronto diretto tra Spagna e Crozia.

Il suicidio della Spagna contro la Croazia regala la rivincita della finale dell'Europeo del 2012, quando la squadra di Del Bosque travolse l'Italia di Prandelli per 4-0. È passato tanto tempo, però, e questa Spagna non è la stessa. Ha fatto una prima fase contraddittoria: qual è il suo vero volto?

FRANCIA - IRLANDA

Domenica 26 giugno ore 15

La Francia non ha perso l'occasione di chiudere prima il suo gruppo, anche se non è riuscita a fare il filotto di vittorie e si è fermata sull'ultimo ostacolo. I transalpini arrivano alla seconda fase con 7 punti e qualche dubbio legato alle prestazioni contro Romania e Albania, vincenti in extremis con 3 gol su 4 realizzati in zona cesarini. Contro la Svizzera meglio, ma ci si è messa la sfortuna.

Brady ha regalato una qualificazione che pareva irraggiungibile proprio nel finale della sfida contro l'Italia. Il confronto con la Francia padrona di casa e favoritissima è un premio.

INGHILTERRA - ISLANDA

Lunedì 27 giugno ore 21

Il Galles ha vinto a sorpresa il suo gruppo con 7 punti in 3 partite, eliminando la Russia (vera delusione di questo Europeo considerato che nel 2018 ospiterà il Mondiale) e tenendosi dietro l'Inghilterra (5) che era più quotata di Bale e compagni. L'attaccante del Real Madrid è fin qui il cannoniere della manifestazione, avendo segnato una rete in ciascuna delle 3 partite giocate nella prima fase. 

Il Girone F ha premiato l'Ungheria, prima per differenza reti rispetto all'Islanda che aveva chiuso a parità di punti (5) rispetto ai magiari. La rete al 94' che ha qualificato gli islandesi entrerà nella leggenda di questo popolo.

Come funzionano i ripescaggi delle migliori terze

La formula dell'Europeo a 24 squadre consente il ripescaggio anche a 4 delle 6 terze. Ecco i parametri decisivi per stabilire la graduatoria: punti ottenuti, differenza reti generale, numero di gol segnati nelle partite del girone eliminatorio, minor coefficente fair play Uefa (ammonizioni valgono 1 punto ed espulsioni 3) oppure, come ultima possibilità, la più alta posizione nel ranking Uefa per nazionali.

Ecco la classifica ad oggi delle terze classificate nei gironi già conclusi:

SLOVACCHIA - 4 punti (differenza reti 0, 3 gol segnati)

IRLANDA - 4 punti (differenza reti -2, 2 gol segnati)

PORTOGALLO - 3 punti (differenza reti 0, gol segnati 4)

IRLANDA DEL NORD - 3 punti (differenza reti 0, 2 gol segnati)

TURCHIA - 3 punti (differenza reti -2, gol segnati 2)

ALBANIA - 3 punti (differenza reti -2, 1 gol segnato)

Ed ecco come si stabiliranno gli incroci nel tabellone della seconda fase a seconda dei gironi da cui provengono le squadre ripescate come terze:

919277

Ti potrebbe piacere anche