Basket: EA7 più forte della sfortuna, Cremona e Pistoia si confermano
Savino Paolella
Basket: EA7 più forte della sfortuna, Cremona e Pistoia si confermano
Sport

Basket: EA7 più forte della sfortuna, Cremona e Pistoia si confermano

Milano riperde Gentile per infortunio, ma tiene la testa con Reggio Emilia. Dietro, le "sorprese" non sono più tali. I top & flop della 16a giornata

Inciampa Alessandro Gentile (vittima dell'ennesimo infortunio muscolare e assurdamente contestato all'uscita dal campo da un gruppo di sedicenti tifosi), ma prosegue la corsa a due in testa alla classifica tra la sua EA7 Milano e la Grissin Bon Reggio Emilia. Vittorie significative, a certificare la posizione d'alta classifica, anche di Pistoia a Brindisi e di Cremona su Sassari. Ecco il "plus/minus" dell'intera 16a giornata, prima del girone di ritorno...

Le squadre "plus"

Vanoli Cremona. Dietro al canestro vincente di Turner (vedi alla voce "plus" dei giocatori) ci sono anche i 16 di McGee, i 12 del centro azzurro Cusin (anche se con un poco brillante 5/14 da sotto) e gli 11 di Washington, oltre agli 8 assist di Luca Vitali (migliore di giornata in questa voce), a confermare contro Sassari la solidità di una squadra sempre meno sorpresa e sempre più certezza di questo torneo.

Giorgio Tesi Group Pistoia. I toscani tornano alla vittoria in trasferta e su un campo non propriamente facile grazie alla difesa e, dall'altro lato del campo, ai 19 punti di Knowles, ai 14 a testa di Czyz e Kirk e agli 11 di Antonutti. Stessa classifica (terzo posto, con 11 vittorie e 5 sconfitte) e stessa valutazione di Cremona: gli uomini di coach Esposito possono rimanere protagonisti sino in fondo.

EA7 Milano. Sempre sotto giudizio dopo il flop in Eurolega e con Alessandro Gentile sempre perseguitato dalla sfortuna, l'Olimpia trova in Macvan e Simon (vedi alla voce "plus") i sostituti leader. Se poi coach Repesa riuscisse a far conservare loro il ruolo anche al rientro del capitano, l'EA7 farebbe davvero un decisivo salto di qualità: il problema - al contrario di quanto pensato alcuni suoi contestatori - non sta infatti in come si pone Gentile rispetto alla squadra, ma nella tendenza a "delegargli" i palloni che scottano da parte di alcuni compagni (altrimenti capaci di essere protagonisti) quando lui è sul parquet.

Sidigas Avellino. Dopo lo scivolone interno contro Caserta è al suo terzo successo consecutivo con la vittoria corsara a Pesaro. A trascinarla è Nunnally (19 punti, 8 rimbalzi), oltre alla "vecchia guardia" ex-canturina di coach Sacripanti: 13 punti per Ragland, 18 con 6 rimbalzi per Buva.

Le squadre "minus"

Betaland Capo d'Orlando. Dopo la scoppola di Pistoia nel turno precedente (103-75), un altro -28 subìto dai siciliani a Cantù (84-56). Ma a pesare sono soprattutto le percentuali al tiro: 32,6% da due e 20,7% da oltre l'arco per la squadra fanalino di coda del Campionato. Chiamata ora a una decisa inversione di rotta nei due turni interni contro Venezia e soprattutto Bologna per non finire sempre più nel fondo del sacco.

Pasta Reggia Caserta. In una classifica più ristretta di un espresso come quella della seconda metà la sconfitta interna contro Varese pesa al di là del singolo risultato. Anche perché frutto di una vera defaillance di squadra, con solo Siva (24 punti e 34 di valutazione, migliore del turno) e Downs (16) a far registrare la doppia cifra e tutti gli altri (a partire da Bobby Jones, vedi alla voce "minus" dei giocatori) dai tabellini decisamente insufficienti.

Consultinvest Pesaro. Stesso discorso fatto per Caserta riguardo la sconfitta interna nel posticipo contro Avellino. 20 punti di Daye, che fa sì 5/6 nelle triple, ma anche 1/9 da due... 

I giocatori "plus"

Milan Macvan e Krunoslav Simon (EA7 Milano). 24 punti per il serbo (più 10 rimbalzi) e 20 (più 5 assist) per il compagno croato nel successo su Trento. Dettaglio importante: firmano anche la serie di triple che rompono l'equilibrio nel decisivo finale, a conferma che hanno tutte le carte in regola per giocare il ruolo dei protagonisti. Anche con Gentile sul parquet...

Maalik Wayns (Varese). Con 28 punti (4/7 da due, 6/10 nelle triple) per un eccellente 26 di valutazione il play di Philadelphia conferma il suo ottimo momento e trascina l'Openjobmetis al successo anche sul campo di Caserta.

Elston Turner. Oltre al tiro decisivo per superare 73-72 Sassari, la guardia americana infila in tutto 28 punti con 5/7 da due, 5/9 da oltre l'arco e ¾ ai liberi. Decisivo a tutto tondo.

Mike Green (Venezia). Dopo le scintille tra il patron Brugnaro e coach Recalcati, la voglia di riscatto della Reyer è anche e soprattutto quella del suo play americano, che firma una prestazione da 21 punti, con 4/4 nelle triple (meno scintillante l'1/6 da due) e 5 assist. In laguna, però, le acque societarie rimangono bollenti...

I giocatori "minus"

Bobby Jones (Caserta). Questa volta trascina tanti altri compagni al ribasso con una prestazione da 7 punti in 32' sul parquet, con 2/5 da sotto e 0/2 nelle triple. A non esserci è tutta la squadra, ma lui anche un pochino in più (anzi, in meno).

David Logan (Sassari). Alla Dinamo è mancato un canestro (quello della tripla della disperazione di Alexander) per sbancare Cremona, ma in precedenza sono mancati soprattutto i punti dell'americano, che ha chiuso con 9 punti in 29' (3/8 da due, 1/4 da oltre l'arco) per un tabellino solo in parte reso meno scarso da 4 assist e 6 rimbalzi.

Laurence Bowers (Capo d'Orlando). A Cantù è quello dei suoi che ci piglia meno di tutti: 8 punti in 26', con 4/10 da due e... 0/8 nelle triple.

Scottie Reynolds (Brindisi). Il "cervello" va in tilt e la squadra di conseguenza: 7 punti in 33', con 3 perse e solo 2 assist per il play di coach Bucchi, che torna a offrire una prestazione sotto tono dopo le buone prove contro Caserta e Cremona.

Risultati e classifica dopo la 16a giornata

16a giornata: EA7 Armani Milano - Dolomiti Trentino 83-79, Pasta Reggia Caserta - Openjobmetis Varese 70-77, Umana Venezia - Obiettivo Lavoro Bologna 73-69, Grissin Bon Reggio Emilia - Manital Torino 77-72, Acqua Vitasnella Cantù - Betaland Capo d'Orlando 84-56, Vanoli Cremona - Banco di Sardegna Sassari 73-72, Enel Brindisi - Giorgio Tesi Pistoia 67-71, Consultinvest Pesaro - Sidigas Avellino 82-88.

Classifica: Reggio Emilia e Milano 24; Cremona e Pistoia 22; Trentino 20; Venezia, Sassari e Avellino 18; Brindisi, Varese e Cantù 14; Caserta 12; Pesaro, Torino e Bologna 10; Capo d'Orlando 8.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti