Max Blardone setup materiali
Max Blardone setup materiali
Sport

E' tempo di test sui materiali

Vacanze finite per Max Blardone che torna sulle piste in vista della nuova stagione

Qualche giorno di relax in famiglia … e si riparte pronti e carichi con l’allenamento! Ora mi aspettano le piste della Svizzera per la preparazione intensiva in vista della prima gara di Soelden. 


La preparazione sulle piste, oltre a testare l’allenamento fisico, è importante perché mi consente di collaudare i materiali che mi accompagneranno nella stagione invernale. Si chiama “set-up” ed è una parte fondamentale perché richiede un percorso di studio, avvicinamento e sviluppo delle prestazioni. È un po’ come si dovesse conoscersi meglio e imparare a lavorare in simbiosi con sci, scarponi, racchette, in modo che io possa adattarmi alle loro caratteristiche e loro alle mie.  


Nel testare i materiali c’è poi un’altra “sfida”, pane per i miei denti e per il mio spirito competitivo. Durante i test mi trovo a dover riconoscere e interpretare le sensazioni che mi trasmettono gli sci, gli scarponi, il loro impatto con la neve. Queste intuizioni vanno tradotte in parole, informazioni utili per i team che dovranno modificare e perfezionare i materiali. Fortunatamente dopo tanti anni ho più dimestichezza nel riconoscere queste sensazioni e quindi i miei Partner mi riconoscono non solo come semplice utente, ma anche come “testatore” dei materiali. 


Un motivo di orgoglio per me, poter aiutare e dare spunti di miglioramento ai miei collaboratori e chi sostiene il mio lavoro, in quello che diventa tra di noi un vero e proprio teamworking.  

I più letti