Zoff fa 72 e punta sulla doppietta Juve
ANSA/CARLO FERRARO
Zoff fa 72 e punta sulla doppietta Juve
Sport

Zoff fa 72 e punta sulla doppietta Juve

In occasione del suo compleanno, l'ex numero uno della Nazionale campione del mondo nel 1982 dice la sua sui temi caldi del calcio made in Italy

Settantadue anni e non sentirli. Una leggenda del calcio italiano compie gli anni e si racconta in esclusiva a trecentosessanta gradi a Panorama.it . Dino Zoff da calciatore ha vinto tutto con la Juventus, della quale è stato anche allenatore vincendo Coppa Italia e Coppa Uefa nel 1990. Con la Nazionale ha scritto pagine epiche del nostro calcio, trionfando da capitano ai Mondiali di Spagna del 1982 e inchinandosi da commissario tecnico solo al golden gol di Trezeguet nella finale europea di Rotterdam nel 2000. Con il consueto garbo che lo contraddistingue ha voluto condividere con i nostri lettori il suo giorno speciale, analizzando in tutte le sfacettature le squadre del nostro calcio.

La Juve punta alla doppietta Scudetto-Europa League: ce la può fare?

"La Juventus anche in Europa nel doppio confronto contro i turchi ha destato personalità e grandi potenzialità per arrivare in fondo pure nella manifestazione continentale. Ieri sera - nonostante l'impiego di numerose seconde linee - hanno schiantato gli avversari. Credo che dopo la delusione di Istambul la squadra abbia fatto un salto di qualità a livello temperamentale anche negli impegni di coppa".

Per lo Scudetto la Roma non molla: i giallorossi possono rimontare la Vecchia Signora?

"La Roma sta facendo molto bene e ha il dovere di tentare fino all'ultimo di arrivare lo Scudetto, anche se i bianconeri sono superiori. Sabatini e Garcia stanno aprendo un ciclo".

Nella Capitale la sua ex Lazio invece se la passa male...

"Non voglio entrare nel capitolo delle contestazioni fra la tifoseria e la società. Sul campo la qualificazione agli ottavi di Europa League era alla portata, ma è stata vanificata da errori banali difensivi. Un peccato...".

Chi invece si esalta nelle manifestazioni europee è Rafa Benitez.

"Il Napoli mi sembra meglio attrezzato per le gare secche e le coppe rispetto ad un torneo lungo come il campionato italiano. Non a caso è arrivato in finale di Coppa Italia e anche in Europa può arrivare molto avanti. Higuain sta facendo la differenza".

Domenica ci sarà Milan-Juventus: una grande classica del calcio italiano che sembra aver perso di valore negli ultimi tempi.

"L'importanza della gara non tramonta. Inoltre il Milan è in ascesa: con l'avvento di Seedorf la squadra ha ritrovato gioco e brillantezza. Con la Juve sarà la prova del nove per verificare i miglioramenti effettuati sinora".

L'Inter invece testerà le ambizioni tricolori della Roma: cosa manca ai nerazzurri per fare il salto di qualità?

"L'Inter è in rifacimento. Serve tempo per tornare competitivi. A gennaio è arrivato un giocatore importante come Hernanes. In estate avverrà un vero e proprio ricambio generazionale. Non si può pensare di essere subito vincenti, ma le prime posizioni non sono poi così distanti".

Lei è stato ct della Nazionale, che ne pensa del desiderio di Prandelli di diventare responsabile di tutte le Nazionali azzurre?

"La ritengo una soluzione logica, un punto di arrivo quello a cui punta Prandelli di essere responsabile anche delle altre Nazionali. Fare i programmi prima dei Mondiali è rischioso, perchè poi se prendi una suonata i progetti vengono meno. Non credo comunque che in Brasile steccheremo, ho fiducia nel gruppo azzurro".

In chiusura le rinnoviamo gli auguri di buon compleanno da parte della nostra redazione e dei nostri lettori...

"Siete squisiti. Anche se da qualche anno non sono più dentro il calcio da allenatore, fa sempre piacere ricevere il pensiero degli appassionati. Il calcio rimane sempre il mio mondo, non a caso ci ho passato sessant'anni della mia vita, ricoprendo tutti i ruoli. Sono stato giocatore, allenatore e anche presidente. Ho realizzato i sogni che mi accompagnavano ad inizio carriera".

Ti potrebbe piacere anche
Apertura sito

Quando il clero sclera

True

I più letti