Destini incrociati per Diego Costa e Jackson Martinez
Getty Images.
Destini incrociati per Diego Costa e Jackson Martinez
Sport

Destini incrociati per Diego Costa e Jackson Martinez

Due protagonisti annunciati in Brasile uniti da un'operazione di mercato che porterà l'uno al Chelsea e l'altro a prenderne il posto all'Atletico Madrid

Destini incrociati per due grandi bomber, nonché protagonisti annunciati della rassegna iridata in Brasile: Jackson Martinez e Diego Costa hanno vissuto nell'ultimo anno calcistico la stagione della definitiva consacrazione internazionale. A suon di goal hanno trascinato rispettivamente in alto, in patria e nelle coppe europee, Porto e Atletico Madrid, conquistando la vetrina della loro Nazionale: Jackson Martinez sarà l'alfiere dell'ambiziosa Colombia in Brasile, mentre Diego Costa, nonostante le origini verdeoro, ha scelto la Spagna per sferrare l'assalto al titolo Mondiale.

I destini dei due attaccanti si incroceranno anche in sede di calciomercato: infatti, per la stella dell'Atletico Madrid di Simeone è forte il pressing del Chelsea, pronto a pagare l'intera clausola rescissoria della punta iberico-brasiliana pur di portarla a Stanford Bridge alla corte di Mourinho. Con i soldi incassati dal classe '88, i "colchoneros" si dirotterebbero a Oporto per strappare proprio Jackson Martinez a Pinto da Costa. Una trattativa sulla falsa riga di quella che due anni fa condusse il suo connazionale e coetaneo Radamel Falcao dai lusitani ai madrileni: l'Atletico, infatti, verserebbe ai Dragones una cifra intorno ai 40 milioni, con buona pace di Rafa Benitez che sognava da mesi il colombiano per il suo Napoli.

Fautore di questo scenario di mercato è l'agente Jorge Mendes, che da poco ha preso in procura anche il gioiello del Porto e che detiene anche le prestazioni di Diego Costa. Per entrambi i calciatori c'è così la possibilità di raddoppiare i rispettivi emolumenti nelle nuove squadre: due campioni da almeno 40 milioni solo per il cartellino, cifre inavvicinabili per i nostri club, destinati sempre di più a fungere da mere comparse nello spostamento dei big pallonari del calcio internazionale. Una trattativa in ogni caso da chiudere a fine maggio e prima dei Mondiali, in modo da evitare che le cifre dei cartellino lievitino eccessivamente, creando contrattempi all'incastro mercantile sapientemente disegnato dal manager portoghese.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti