EPA/NICOLAS AGUILERA
Sport

Dakar, morto il motociclista Hernik

Il corridore polacco era alla sua prima esperienza nella corsa più famosa al mondo. Salgono a 25 i decessi in gara dalla prima edizione

Si chiamava Michal Hernik, aveva 39 anni, ed era un motociclista polacco che dopo aver preso parte al rally di Marocco del 2013 e a quello di Abu Dhabi l'anno scorso aveva deciso di mettersi in gioco nella sfida più avvincente (e pericolosa) al mondo, la Dakar. E' morto ieri, nel corso della terza tappa. Il suo corpo è stato trovato al km 206 tra San Juan e Chilecito, in un'area chiamata “Cuesta de la Miranda”, a circa 1200 chilometri da Buenos Aires, in Argentina. Le ragioni del decesso non sono ancora note. Sul corpo della vittima, ha spiegato l'organizzazione della corsa, “non c'erano tracce di un incidente”. La magistratura argentina ha già aperto un fascicolo per fare luce sulla vicenda. Dalla prima edizione, nel 1978, i piloti vittime della Dakar sono 25: dal motociclista Patrick Dodin, che perse la vita nella prima edizione, fino all'incidente in cui rimase coinvolto l'anno scorso un altro motociclista, Eric Palante.

Ti potrebbe piacere anche