Sport

La curiosa storia di Cristiano Ronaldo al Lione

L'ex calciatore francese Tony Vairelles ha raccontato un aneddoto del 2000 che avrebbe potuto cambiare la storia

Cristiano Ronaldo festeggia il terzo pallone d'oro della carriera mentre emerge una curiosa storia sugli inizi della sua carriera e su una sliding door che avrebbe potuto cambiare tutta la carriera dell'asso portoghese. Nasce tutto da un'intervista a Tony Vairelles, ex calciatore francese cresciuto calcisticamente nel Nancy, dove ha militato dal 1991 al 1995. A scoprirlo e lanciarlo in Ligue 1 fu Laszlo Boloni, tecnico romeno di origine ungherese che allenò il Nancy fino al 2000. 

Cristiano Ronaldo ha vinto il Pallone d'oro 2014

329891

Dopo un anno come ct della Romania nel 2000 il tecnico fu assunto dallo Sporting Lisbona e tra i rinforzi richiesti alla dirigenza fece anche il nome di Tony Vairelles, all'epoca diventato punta del Lione. La proposta portoghese ai francesi fu niente di meno che una parte cash più un giovane e promettente ragazzo di 15 anni delle giovanili: Cristiano Ronaldo. La trattativa non andò poi a buon fine e Vairelles tornò al Lione dopo un doppio prestito al Bordeaux e al Bastia. "Questo è quello che è successo, sarebbe potuta cambiare non solo la mia carriera ma forse anche la storia del Lione e... Quella del calcio" ha commentato Vairelles.

Ti potrebbe piacere anche