max-blardone-sci-nautico
max-blardone-sci-nautico
Sport

Contro il caldo W lo sport d'acqua

Max Blardone affronta a modo suo (sempre facendo sport) la calura di questa estate

Quando il caldo si fa torrido come in questi giorni estivi, per trovare refrigerio non c’è miglior soluzione che praticare uno sport acquatico. Io ho la fortuna di vivere in un territorio, quello piemontese, che offre ambientazioni diverse e suggestive, dalle montagne ai percorsi fluviali ai laghi, con la possibilità di allenarsi e divertirsi ad ogni livello e praticare discipline ogni volta differenti. 

Posso quindi scegliere di lanciarmi in adrenaliniche discese in rafting governando le rapide dei fiumi in quota, oppure vincere l’attrito delle acque pagaiando sul Lago Maggiore, o ancora sfidare a tutta velocità le onde del Lago d’Orta con lo sci d’acqua e il wakeboard. Tutte attività che portano benefici al corpo e ai muscoli e contribuiscono all’allenamento in maniera originale e piacevole. Rafting e canoa danno infatti la possibilità di allenare gli arti superiori e i muscoli di tronco e spalle, sci d’acqua e wakeboard completano l’allenamento della muscolatura degli arti inferiori. Non da meno, tutte queste attività sviluppano e incrementano la capacità di resistenza a sforzi prolungati, fondamentale per il ritorno sulle piste da sci.

Le attività in acqua, o comunque outdoor, ci avvicinano così alla natura, ci consentono di goderne appieno la bellezza e, perché no, incentivano anche lo spirito di gruppo, come nel caso del rafting dove la capacità di discesa e guida del gommone nelle rapide è data dal lavoro sinergico dell’equipaggio che lo compone. Tutti questi sport sono quindi ottimi allenamenti, ma anche piacevoli attività turistiche e ricreative: possiamo approfittare del caldo e dell’estate per esplorarle e conoscerle sempre meglio. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti