Cavani ammette: "Sto parlando con altri club"

Dal ritiro dell'Uruguay l'attaccante azzurro parla del Chelsea e del Real Madrid

"Napoli e il Napoli mi hanno fatto crescere molto, ma voglio crescere ancora. Non so se il Chelsea ha fatto un'offerta per me. So solo che essere allenati da tecnici come Pellegrini o altri di cui si fanno i nomi al momento, per esempio, Mourinho, sarebbe un piacere. Il Real Madrid? Non so se il calcio spagnolo sia il calcio giusto per me. La Liga è meravigliosa, lo sanno tutti, c'è più spazio per gli attaccanti, ma non so dove andrò. Sono tranquillo, per tutta la carriera ho sentito voci che dicevano che avevo firmato per altre squadre quando non era vero. Ma se devo essere onesto sto pensando al presente, ci sono altre cose oltre al calcio e mi sto concentrando su di queste. Sto con i piedi per terra, sono felice e tranquillo, vedremo cosa accadrà".

Edison cavani, dal ritiro dell'Urugay, rompe il silenzio legato al suo futuro a Napoli ed ammette per la prima volta che l'addio è molto più di un'ipotesi.

"Non so se l'arrivo di Benitez possa influenzare il mio futuro. Ho un contratto col Napoli, ma allo stesso tempo parlo con altre squadre. Le cose sono un po' incerte al momento. Ora sono un giocatore del Napoli e mi sto concentrando sulle qualificazioni mondiali e la Confederations Cup. Dopo penserò a cosa fare".

Aurelio De Laurentiis da parte sua ha chiaro in testa solo una cosa: i 63 milioni della clausola rescissoria del contratto di Cavani. Chi lo vuole portare via deve presentarsi con quella cifra. Non sono previsti sconti

© Riproduzione Riservata

Commenti