Calcio

Zamparini, fine di un'era: il Palermo venduto a un fondo anglo-americano

Il presidente molla il club siciliano e il calcio, dove si è fatto conoscere per le grandi intuizioni di mercato e i troppi esoneri

Zamparini Palermo maggioranza cinesi

Giovanni Capuano

-

L'era di Maurizio Zamparini al Palermo e nel calcio italiano è finita. L'annuncio è stato dato con un comunicato sul sito del club siciliano: "Il Presidente Maurizio Zamparini comunica di aver rassegnato le dimissioni dalla carica di Presidente del Palermo Calcio. Entro quindici giorni verrà nominato il nuovo Presidente che è membro e rappresentante di un fondo anglo-americano, che si è contrattualmente impegnato ad investire nei progetti del Gruppo Zamparini con priorità iniziale negli investimenti del Palermo Calcio e negli impianti sportivi da realizzare a Palermo, ovvero lo stadio ed il centro sportivo. Obiettivo degli investitori sarà riportare il club nella posizione che la città merita, quella EUROPEA, con un programma di 3-5 anni".

1095067

Scritto proprio così, con tanto di promessa di un ritorno ai vertici di un club che Zamparini ha riportato in serie A e all'Europa ma che nelle ultime stagioni ha vissuto un declino inarrestabile, con il rischio retrocessione più che concreto in questo campionato. Contestato dai tifosi, con una serie di esoneri improduttivi dall'autunno 2015 e salvo per miracolo a maggio, Zamparini da tempo spiegava di essere stanco e di non poter più rilanciare.

© Riproduzione Riservata

Commenti