Arbitro straniero per Juve-Roma? Webb (che gli inglesi contestano)

I tifosi romanisti lo vorrebbero come garanzia di imparzialità, ma lui ha vissuto un Capodanno difficilissimo in Premier League

Le prime pagine dei giornali inglesi scatenati contro Webb

Giovanni Capuano

-

La vigilia della sfida tra Juventus e Roma, resa lunghissima dalla sosta natalizia, si è arricchita alla voce-arbitro anche della bizzara richiesta di un direttore di gara straniero per garantire equità visto che, evidentemente, nella Capitale non si fidano dei fischietti italiani. Proposta lanciata da ‘Il Tempo’ e recepita dal web romano e romanista. Il preferito? A larga maggioranza l’inglese Webb, già arbitro della finale di Champions e del Mondiale 2010 senza peraltro brillare, considerata la mancata espulsione di De Jong dopo colpo da kung fu nel cuore dell’atto conclusivo del Mondiale.

Straniero è meglio, insomma. Poco importa che l’oggetto di tanto amore stia incappando in una delle stagioni più complicate della sua carriera di arbitro top level. Nell’ultima settimana è stato contestato duramente dopo Chelsea-Liverpool per un paio di rigori negati ai Reds (accusato di essere troppo casalingo) e ora messo sul banco degli imputati da Moys, tecnico del Manchester United, sconfitto da Tottenham con polemica.

Webb, secondo Moyes, ha negato un rigore netto al ManUtd al minuto 87: tocco di Lloris in uscita su Ashley Cole. Era rigore? Per l’allenatore del Manchester e per la stampa inglese sì. Per Webb no e la sua direzione di gara viene definita scandalosa dall’allenatore. Contestato e amato (in Italia). Ah se potesse arbitrare Juve-Roma…

© Riproduzione Riservata

Commenti