Calcio

Volata Champions League: tutte le combinazioni possibili

Atalanta a un passo dalla storica qualificazione. Inter col destino nelle proprie mani e il Milan spera in un ribaltone

volata champions league calendario quanti punti servono

Giovanni Capuano

-

Ancora due posti liberi e novanta minuti per decidere chi sarà ammesso nel paradiso della prossima Champions League, con il suo carico di milioni di euro. Insieme alla salvezza resta l'unico verdetto ancora in bilico in un campionato vinto con largo anticipo dalla Juventus e con il Napoli mai davvero a rischio di perdere il suo secondo posto.

Sarà un'ultima giornata da brividi su almeno tre campi dove le squadre sono impegnate nello sprint Champions. C'è una favorita netta ed è l'Atalanta, una che ha il destino nelle proprie mani (Inter) ma rimpiange le tante occasioni sprecate e una (Milan) che spera nel passo falso di qualcuno per agganciare in extremis il pass europeo. Tutti gli altri sono fuori, destinati all'Europa League o alla delusione di non essere riusciti a salire sul treno giusto.

milan crisi spese mercato flop errori

Il Milan è in crisi e rischia di restare fuori dalla Champions League – Credits: ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Le combinazioni per la Champions League

Il pass per l'Europa maggiore si gioca su tre campi: Milano, Ferrara e Reggio Emilia. Il quadro delle combinazioni è abbastanza semplice da delineare:

ATALANTA (66 punti) - Vincendo a Torino sarebbe stata a un solo punto dalla storica qualificazione. Il pareggio di Mandzukic ha complicato un po' le cose ma i bergamaschi sono padroni del loro destino. Vincendo in casa (Reggio Emilia) contro il Sassuolo passano senza dover attendere i risultati degli altri campi (69 punti) e sono terzi in caso di arrivo alla pari con l'Inter.

Col pareggio (67 punti) devono sperare di non essere superati contemporaneamente da Inter e Milan e, dunque, la beffa si materializzerebbe in caso di doppio successo delle milanesi. Con la sconfitta serve la collaborazione di una tra Milan (non deve vincere) e Inter (deve perdere).

INTER (66 punti) - La caduta a Napoli condanna i nerazzurri a rischiare il tutto per tutto contro l'Empoli a San Siro in una sfida in cui l'avversario si gioca la salvezza. Lo scenario è semplice. Per avere la certezza assoluta del quarto posto Spalletti deve vincere e arrivare a 69 punti dove diventa irraggiungibile. In caso di pareggio (67 punti) è perdente in un arrivo alla pari con l'Atalanta ma può restare sopra al Milan non vincente con la Spal.

MILAN (65 punti) - Terza vittoria di fila per Gattuso, ma la qualificazione passa dal risultato delle altre che al momento precedono i rossoneri in classifica. Sintetizzando, i rossoneri devono vincere a Ferrara con la Spal e sperare perché un pareggio non è sufficiente visto che il confronto diretto con l'Inter (perdesse con l'Empoli si fermerebbe a 66) la punirebbe per la doppia sconfitta nel derby. In caso di vittoria e identico risultato di Inter e Atalanta il Milan chiuderebbe quinto e beffato.

COSA SUCCEDE IN CASO DI ARRIVO A TRE - C'è anche un'ipotesi, remota, di arrivo tutte insieme a quota 66 punti. In quel caso la classifica avulsa premierebbe Inter (7 punti) e Atalanta (5) penalizzando il Milan (4).

Le combinazioni a quota 66 punti con la Roma

A quota 66 può arrivare anche la Roma battendo il Parma. Questo innesca una serie di scenari che proviamo a sintetizzare per una compresione più semplice di cosa potrebbe accadere:

TUTTE E QUATTRO LE SQUADRE - In questo caso, con due posti a disposizione, si qualificano alla Champions League Inter (9 punti) e Milan (8 ma scontro diretto a favore) lasciando fuori Atalanta (8) e Roma (5).

INTER, ATALANTA E ROMA - E' lo scenario di classifica avulsa che eliminerebbe l'Inter (3) mandando avanti Atalanta (6) e Roma (4). Nel caso il Milan, vincendo, salisse a quota 68 ci sarebbe solo uno slot a disposizione dell'Atalanta.

La corsa per l'Europa League

La corsa per l'Europa League è invece praticamenter terminata con una giornata d'anticipo per effetto dei risultati del penultimo turno. Ecco il quadro:

ROMA (63 punti) - Il pareggio col Sassuolo ha praticamente azzerato le chance di Champions League (vedi la combinazione sopra con l'unica possibilità di un arrivo a tre con Inter e Atalanta ma a patto che il Milan perda), però la caduta del Torino ad Empoli ha spalancato la porta dell'Europa minore. L'ultima in casa contro il Parma serve per decidere se direttamente col quinto posto e attraverso i preliminari col sesto. Non è un dettaglio irrilevante e la squadra di Ranieri non ha il destino nelle proprie mani.

TORINO (60 punti) - Fuori da tutto, non sarà sufficiente nemmeno vincere contro la Lazio perché con 63 punti avrebbe il confronto diretto negativo con la Roma (se questa perdesse all'Olimpico contro il Parma).

LAZIO (58 punti) - Già certa del posto nei gironi della prossima Europa League grazie alla conquista della Coppa Italia contro l'Atalanta. Non può in nessun modo rimettere in corsa il Torino.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Europa League e settimo posto: ecco chi si qualifica

Volata per l'iscrizione nella prossima stagione: classifica e Coppa Italia, tutti gli intrecci e come funziona il regolamento Uefa

Milan, Gasperini in pole position come nuovo allenatore

Sarebbe soprattutto Maldini a caldeggiare l'ipotesi del "Mago" dell'Atalanta. Ma lui tentenna...

Crisi Milan, 377 milioni in due anni per rischiare di stare fuori dalla Champions

Prima Mirabelli e Fassone, poi Leonardo e Maldini: spese record senza ottenere risultati. Tutti gli errori delle ultime due estati

Commenti