VIDEO - Torna il coro sul Vesuvio e a Napoli vogliono chiudere lo Juventus Stadium

Multa di 10mila euro per la Juve. Veleni sulla lunga vigilia della sfida scudetto

JUVENTUS STADIUM

Giovanni Capuano

-

Fuoco alle polveri sarà un duello all'insegna dell'alta tensione e non potrebbe essere diversamente visti i precedenti della passata stagione (finale di Coppa Italia decisa anche per un rigore non visto su Marchisio) e quelli di questa estate (polemiche a non finire a Pechino). La marcia di avvicinamento a Napoli-Juve del 1° marzo, partita-scudetto anche se piazzata a 11 giornate dalla fine, non sarà senza veleni.

L'ultimo viene direttamente da Napoli e si riferisce a quanto vissuto purtroppo allo Juventus Stadium nella notte del successo bianconero sull'Udinese. Quel coro sul Vesuvio e la necessità che il vulcano 'lavi' i napoletani si è sentito nuovamente. Era già accaduto in occasione della sfida diretta tra le due squadre e la Juventus era stata multata (7mila euro) dal Giudice sportivo.

Il coro si è sentito di nuovo nell'indifferenza quasi generale. La prova nel filmato postato da alcuni tifosi juventini su Yuotube e che pubblichiamo: la parte incriminata è dal minuto 06'38'' al minuto 06'57''. E' stato colto davanti al televisore a Napoli e la polemica è stata rilanciata con forza da Il Mattino che ha scritto un articolo durissimo: "Nonostante le pressioni, le tensioni, gli inviti a fermare il calcio di fronte al razzismo, ieri sera allo Juventus Stadium nessuno s'è domandato se fosse opportuno fermare la gara" scrive il quotidiano napoletano accostando l'odioso coro della Curva Sud ai buu razzisti contro Boateng che hanno fatto il giro del mondo.

Possibile fermare la partita per questo? Ragionevolmente no, anche tenendo in conto le nuove disposizioni del Viminale emanate dopo il caso di Busto Arsizio. Però il coro si ripete e a Napoli hanno deciso di chiedere la tolleranza zero invocando l'articolo 11 comma 3 del Codice di Giustizia sportiva che prevede una scala di sanzioni che può portare anche alla chiusura di un settore o dell'intero stadio.

"Quel "Vesuvio lavali col fuoco" non l'ha sentito nessuno in campo o a bordo campo: l'hanno ascoltato solo i tifosi sugli spalti e i milioni di telespettatori davanti alla tv" chiude l'articolo del Mattino invocando una sanzione. Arrivata: 10mila euro di multa per il coro ripetuto in due occasioni e che, secondo Tosel, configura "discriminazione territoriale". Sanzione in linea con i precedenti e che chiude il caso. Però la temperatura è già ben oltre i livelli di sicurezza e anche la vicenda della vergognosa app contro Marchisio di settimana scorsa lo dimostra. Alla sfida del San Paolo mancano 38 giorni. Impossibile viverli così.

Per ascoltare il coro della Curva Sud dello Juventus Stadium (minuto 06'38'' - 06'57'') clicca qui

Seguimi su Twitter e Facebook

© Riproduzione Riservata

Commenti