Calcio

A Varese niente calcio: vandali devastano lo stadio Ossola

Salta la sfida contro l'Avellino dopo il blitz notturno. Abodi (Lega B): "Inaccettabile, ci costituiremo parte civile contro i responsabili"

Varese vandali

Giovanni Capuano

-

Niente Varese-Avellino in questo sabato di serie B. Non si gioca perché nella notte alcuni vandali hanno devastato il campo dello stadio Ossola distruggendo porte e panchine, danneggiando il terreno di gioco in più punti e riempendo di scritte contro la società, la squadra e il presidente Cassarà tutta la struttura. Un raid notturno scoperto solo in mattinata dagli addetti allo stadio. Impossibile riparare i danni in tempo per la gara che non si potrà disputare. Da mesi le acque a Varese sono agitate, la retrocessione è dietro l'angolo anche a causa delle penalizzazioni e il piano presentato dal nuovo presidente non ha convinto tifosi e ambienti. L'atto di questa notte rappresenta, però, un salto di qualità nella strategia di violenza degli ultrà varesini.

Follia ultras a Cagliari: minacce e schiaffi ai giocatori in ritiro


Lo spostamento della partita è arrivato dopo che a lungo i tecnici della Lega Serie B hanno cercato di consentire lo svolgimento nel regolare orario, soprattutto per dare un segnale di forza e fermezza. Durissimo il commento del presidente, Andrea Abodi: "C'è profonda amarezza, ma ho deciso che ci costituiremo parte civile nei confronti dei responsabili. Dobbiamo tutelare un intero sistema e sappiano questi signori che nessuno ci condizionerà. Dobbiamo ripristinare non solo la normalità e la legalità: il rispetto non è solo un fatto estetico ma si deve manifestare in tutte le sue forme, anche nei momenti di difficoltà di una società dal punto di vista sportivo o economico".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

la Pallonata - Basta processi ultrà (ma questa volta non cambiate idea)

Dopo la gogna giallorossa all'Olimpico si muovono Viminale, Figc e Lega: allo studio una norma. Purché non finisca come con i cori discriminatori

Pallotta attacca i tifosi: "fucking idiot ass..."

la Pallonata - La solitudine di Pallotta contro idioti e insensibili

Il presidente della Roma ha dato il segnale e nessuno l'ha seguito: insultato dai tifosi, smentito da Garcia e nessuno che lo abbia plaudito o difeso

Commenti