mole_antonelliana_torino
Calcio

Tragedia di Superga: la Mole colorata di granata per il Grande Torino

Mercoledì 4 maggio il simbolo della città sarà illuminato per la prima volta a ricordo delle 31 vittime dell'incidente aereo del 1949

Il prossimo 4 maggio, in occasione del 67° anniversario della tragedia di Superga, la Mole Antonelliana si colorerà per la prima volta di granata in onore del Grande Torino, aggiungendo così una nuova e particolare commemorazione da parte di tutta la città alla consueta processione fino al colle in cui alle 17.03 di quello sciagurato giorno del 1949 si schiantò l'aereo della squadra - proveniente da Lisbona - con a bordo 31 persone, tra cui Valentino Mazzola e compagni.

A celebrare la messa alle ore 17 nella basilica di Superga non sarà poi don Aldo Rabino, il cappellano dei granata morto improvvisamente nell'agosto scorso, ma don Riccardo Robella, 44 anni, viceparroco di Nichelino (Torino), che sulla sua pagina facebook - a dimostrazione dei sentimenti granata - ha un'immagine che lo ritrae con Paolo Pulici, protagonista con Ciccio Graziani dell'ormai mitico scudetto del 1976.

Dopo la funzione religiosa ci sarà poi la consueta cerimonia davanti alla lapide eretta sul retro della chiesa, con il capitano dell'attuale Torino Kamil Glik che leggerà la lista con i nomi delle 31 vittime, che una petizione lanciata via Web vorrebbe fossero ricordate a ogni partita interna della squadra granata.

© Riproduzione Riservata

Commenti