Calcio

Thohir si difende: "Sulla gestione Inter notizie inesatte"

Lettera aperta del proprietario del club dopo le inchieste su paradisi fiscali e scatole cinesi: "Non ci distrarranno dall'obiettivo"

Erick Thohir on Italian Tv

Giovanni Capuano

-

Erik Thohir rompe il silenzio e scrive una lettera aperta ai tifosi dell'Inter per difendersi dall'accusa di gestire la società in maniera poco chiara, con scatole cinesi e azioni in pegno a società in paradisi fiscali. Notizie riportate in un'inchiesta del Corriere della Sera e che avevano suscitato perplessità in tutto l'ambiente nerazzurro, già provato dalle sanzioni Uefa e da una stagione chiusa lontano dalle posizione di vertice. Dopo due giorni di silenzio il patron indonesiano ha preso carta e penna per ribadire la sua volontà di rendere nuovamente grande l'Inter attraverso gli investimenti, utilizzando sistemi che sono prassi nella finanza mondiale e che il Gruppo di sua proprietà utilizza già con successo altrove. Ecco il testo integrale della lettera:

"Cari interisti, negli ultimi giorni sono state scritte informazioni fuorvianti e inesatte sul modo in cui il mio Gruppo gestisce le proprie attività e sulla mia volontà di supportare l'Inter in futuro.

Se qualcuno sta pensando che queste storie ci distrarranno dall'obiettivo di portare importanti risultati per l'Inter, si sbaglia. Il mio Gruppo ha attività in tutto il mondo e ho investito in Italia nello stesso modo in cui ho investito con successo negli Stati Uniti e in altri paesi. È mio dovere e, cosa ancora più importante, mia volontà, come azionista, di investire nell'Inter.

È ciò che stiamo facendo dal primo giorno e che continueremo a fare nei prossimi anni, assicurando capitali e managerialità. Continueremo a lavorare per rafforzare la solidità dell'Inter e per assicurare che Roberto Mancini possa avere la più alta qualità e la squadra più competitiva e dare migliori prestazioni per voi, tifosi dell'Inter in tutto il mondo".

© Riproduzione Riservata

Commenti