Calcio

Cina: Tevez allo Shangai per 38 milioni a stagione, è il più pagato al mondo

Addio dell'Apache al Boca Juniors per un contratto record. Continua lo shopping della Chinese Super League

TOPSHOT-FBL-ARGENTINA-RIVER PLATE-BOCA JUNIORS

Giovanni Capuano

-

Carlos Tevez è ufficialmente un giocatore dello Shanghai Shenua ed entra nella storia come calciatore più pagato di sempre. L'annuncio è arrivato direttamente dalla Cina, dopo che sono stati sistemati gli ultimi dettagli di un accordo che consentirà all'Apache, ex giocatore di Manchester City, United, Juventus e Boca Juniors, di guadagnare la cifra stratosferica di quasi 80 milioni nelle prossime due stagioni.

Un colpo multi milionario e un'offerta irrinuncibile per il 32enne attaccante che pensava di chiudere la carriera in Argentina e che aveva lasciato la Juventus nell'estate del 2014 con un accordo che prevedeva la prelazione del club torinese sui migliori giovani della Bombonera. Invece l'esplosione del mercato della Chinese Super League ha cambiato tutti i piani, portando Tevez a sposare la causa dello Shanghai Shenua, uno dei club più attivi sul mercato di queste settimane.

1056168


Guadagnerà 114mila euro al giorno...

Per dare una misura di quanto andrà a guadagnare Tevez allo Shanghai, ecco alcune cifre. L'argentino prenderà oltre 3 milioni di euro al mese, che significa una paga settimanale da quasi 800mila euro che equivale allo stipendio medio di un buon giocatore in alcune delle leghe di riferimento in Europa. Ogni giorno, riposi compresi, l'Apache vedrà salire il suo conto in banca di 113mila euro, ovvero 78,5 al minuto.

Per il campionato cinese, che sta cercando di colmare a suon di euro il gap di competitività sul resto del mondo, si tratta del secondo affare della finestra invernale che si chiuderà il 28 febbraio con l'inizio ufficiale della stagione. Nei giorni scorsi il brasiliano Oscar era stato acquistato dallo Shanghai SIPG per la cifra di 70 milioni di euro. Altre trattative sono in corso con top club per far arrivare altre stelle europee.

Dal 2015 a oggi le società cinesi hanno investito oltre 700 milioni di euro nel calciomercato, diventando in breve tempo un'autentica potenza. Oggi sono alle spalle solo della Premier League e si stanno avvicinando a Serie A, Liga e Bundesliga con la possibilità a breve di effettuare il sorprasso. Tutto senza alcun limite di spesa o controllo, come invece avviene in Europa nell'era del fair play finanziario Uefa che vincola i club a investire in misura proporzionale alla propria capacità di incasso. Anche per questo andrà fatta una riflessione sull'opportunità di equiparare i sistemi economici del calcio in tutto il mondo: quanto può resistere l'Europa a una Cina che spende senza alcun limite?

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Boom della Cina sul calciomercato: 760 milioni. Ma serve un fair play finanziario

I club cinesi stanno rovesciando le gerarchie: secondi dietro la Premier League per spese. Senza alcuna regola o controllo

Commenti