Calcio

Doccia fredda Tevez: "Non rinnovo con la Juventus"

L'Apache è in scadenza nel 2016 e annuncia di non voler accettare la corte di Marotta. Cosa fa la Juve?

Carlos-Tevez.juventus-malmoe

Giovanni Capuano

-

Più che una doccia gelata, un autentico terremoto che rischia di mandare di traverso la festa di Capodanno ai tifosi della Juventus e di condizionare le scelte di mercato anche immediate della dirigenza. Dopo settimane di messaggi lanciati attraverso l'entourage e il fratello, con sullo sfondo il desiderio di tornare a chiudere la carriera in Argentina, ora Carlos Tevez è uscito allo scoperto. Le sue frasi, rilasciate alla stampa argentina, lasciano poco spazio all'interpretazione e aprono nuovi scenari: "Ho intenzione di rispettare il mio contratto e questa è la idea, però non voglio firmare il prolungamento - ha detto Tevez - perchè non me la sento in questo momento. La mia intenzione, come ho già detto e come tutti sanno, è quella di onorare il contratto; mi resta ancora un anno e mezzo. E' complicato andare via quando si sa giocando ad alti livelli; è difficile però buono. Sono tranquillo".  

Parole che suonano come risposta alla proposta del club di allungare l'accordo fino al 2018 facendo di Tevez il perno futuro del progetto bianconero. Come risponderanno adesso Agnelli e Marotta? Il contratto attuale scade il 30 giugno 2016 ed è difficile immaginare a Tevez lasciato partire tra 18 mesi a parametro zero. Si prospettano, dunque, una primavera e un estate caldissimi sull'asse Torino-Argentina. I tifosi stanno alla finestra e osservano.

Per vedere l'intervista originale al quotidiano Olè

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Calciomercato 2014/2015: il tabellone con acquisti e cessioni invernali

Squadra per squadra, tutti i trasferimenti e le trattative fallite del mercato di riparazione della Serie A

Commenti