FBL-CHN-ITA-JUVENTUS
Calcio

Shanghai e la Supercoppa delle polemiche: brutta figura del calcio italiano

Campo pessimo, produzione tv scadente (ma non della Rai) e poco spettacolo. Così la serie A ha esportato il peggio di sé in Cina...

Al centesimo messaggio di insulti quelli della Rai si sono rivoltati: "Non è colpa nostra, la produzione è questione della Lega Calcio". E al centesimo messaggio il nuovo super ct dei registi ingaggiato dalla Lega, che l'hanno prossimo accentrerà le regie delle partite della serie A, ha fatto l'unica cosa possibile: attivare il geotag per dimostrare di essere a casa sua, a oltre 11mila chilometri da Shangai e dalla grottesca trasmissione di Juventus-Lazio, finale della Supercoppa e vetrina (virtuale) del calcio italiano in Oriente. Davvero una brutta figura che si somma alle condizioni del terreno di gioco, inaccettabili per un evento di questa portata, e che ha prodotto una partita bruttina assai, giocata quasi tutta sotto ritmo e condizionata anche dal vento e dal meteo, tutt'altro che clemente.

Meno male che la contemporaneità del debutto della Premier League ha in parte oscurato le prodezze nostrane, sempre che si voglia brindare per una scelta di data suicida per tutti tranne che per chi dovrebbe conoscere come funzionano i palinsesti mondiali, molto più interessati al calcio inglese che al nostro. Di sicuro solo Juventus e Lazio hanno avuto motivi per gioire, essendosi spartiti i 3 milioni di euro pagati dagli organizzatori cinesi per ospitare la gara di Shangai con cui si chiude il contratto firmato nel 2009 dalla Lega e che ha portato più guai (polemiche) che benefici.

Polemiche che non mancheranno nemmeno sul fronte tv, reso caldissimo dalla sfida vinta dall'asse Milan-Galliani-Infront dopo la nota vicenda delle linee del fuorigioco (presunto) di Tevez nell'ultimo scontro con la Juventus. Roba da politica calcistica che tornerà buona dopo aver visto all'opera registi e camereman cinesi al lavoro su appalto della Lega di Serie A. Con la guida del 'ct' Popi Bonnici, dalla sterminata esperienza ultra decennale, andrà certamente meglio. E non solo perché fare peggio sarebbe impossibile...

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti