Calcio

La storia di Lee Seung-Woo, il baby talento che ha messo nei guai il Barcellona

Classe 1998, l'inchiesta della FIFA che ha portato al blocco del mercato catalano è partita da lui. E ora il colpo di scena...

Lee-Seung-Woo-barcellona-real-madrid

Matteo Politanò

-

Anno 2011, a Johannesburg si gioca la Danone Cup, torneo di calcio per bambini dai 10 ai 12 anni. Nella rappresentativa della Corea del Sud scende in campo il piccolo Lee Seung-Woo che lascia a bocca aperta gli osservatori di mezzo mondo. Tecnica e velocità, la maturità di un campione e un senso del gol incredibile per un bambino. Ricorda Neymar e viene ribattezzato "il Messi coreano". Il Barcellona non aspetta un istante e lo porta nella sua Masia, il centro dove vengono cresciuti i giovanissimi del vivaio. 

Compiendo 16 anni Lee Seung-Woo passa nelle Juvanil A del club e alla sua famiglia viene proposta la firma su due contratti: un biennale valido fino al compimento del 18° anno e uno da professionista a partire dal 1° gennaio 2016. Il Barcellona e i genitori del giocatore si accordano inoltre per l'inserimento di due clausole rescissorie: nel primo contratto di 3 milioni, nel secondo di 12. Sulle tracce del giocatore ci sono però già diversi altri club, soprattutto il Chelsea, pronto a quadruplicare l'offerta dei catalani. Il Barcellona trova il modo di convincere la famiglia Seung-Woo e finanzia il trasferimento in Spagna trovando un lavoro al padre e ingaggiando nella Masia anche il fratello minore. E' proprio da qui che inizia l'inchiesta della FIFA che accusa il Barcellona di aver infranto le regole sul trasferimento di calciatori minorenni bloccando il mercato catalano fino al 2016. 

Real Madrid nei guai, rischia il blocco del mercato nel 2015

Oggi un nuovo colpo di scena, ripreso dal quotidiano spagnolo Marca. Il miglior giocatore della Coppa d'Asia under 16 sarebbe stato infatti contattato dal Real Madrid, pronto a proporgli un contratto a partire dal 2019, anno di scadenza dell'attuale accordo con i catalani. Anche i blancos erano finiti nel mirino della FIFA per lo stesso problema contestato al Barcellona, irregolarità sul trasferimento di calciatori minorenni. In attesa di novità su un blocco del mercato che potrebbe colpire anche il club di Florentino Perez il Real Madrid punta forte su Lee Seung-Woo per infoltire la sua linea verde pronta per il futuro delle merengues: il coreano sarebbe infatti la terza stella assoluta del calcio mondiale under 16 ad arrivare a Madrid dopo il norvegese Martin Odegaard e il portiere argentino del River Plate Augusto Batalla

© Riproduzione Riservata

Commenti