Sky tifa Napoli in Champions League

Senza i partenopei, la tv satellitare non trasmetterà mai le italiane impegnate al mercoledì: che andranno in esclusiva su Mediaset in chiaro...

Higuain esulta dopo il pareggio contro l'Athletic Bilbao – Credits: Ansa

Giovanni Capuano

-

Più ancora dei 50.000 che hanno affollato il San Paolo per la gara d'andata. Più di Benitez, Higuain e dei napoletani tutti e meno (forse) solo di Aurelio De Laurentiis che sul prato verde di Bilbao si gioca una fiche da oltre 30 milioni di euro. A tifare per il Napoli e spingerlo verso il girone di Champions League saranno anche, anzi soprattutto, i dirigenti di Sky per i quali, in caso di eliminazione dei partenopei per mano dei baschi, si prospetta uno scenario da incubo e un inverno con in mano l'ultima esclusiva del trofeo calcistico più importante prima del triennio Mediaset, senza però poter far vedere le italiane. O meglio, un inverno con un mercoledì pieno delle sfide degli altri ma senza i nostri club. E' l'effetto della divisione dei diritti tv delle competizioni Uefa in questa stagione, che vede Sky titolare dell'esclusiva-pay della Champions League e Mediaset che trasmetterà in chiaro su Canale 5 una gara per settimana, il mercoledì, con la possibilità di scegliere il meglio. Tradotto in soldoni, significa che se il Napoli non riesca a superare l'ostacolo basco e lascia Juventus e Roma da sole nei gironi, quella delle due che - in maniera alternata - giocherà il mercoledì sarà quasi certamente scelta da Mediaset e sarà visibile su Canale 5 in chiaro e 'oscurata' nel pacchetto Sky satellitare.

Una prospettiva che certamente non piace a Sky e che rischia di prolungarsi sino alla finale del 6 giugno a Berlino (evento trasmesso sia da Sky che da Mediaset in chiaro). Ad ogni turno del torneo, una gara del mercoledì su Canale 5 e il resto (o niente nel caso delle semifinali) su Sky a pagamento. Al gruppo di Murdoch serve, insomma, che il Napoli non faccia scherzi così da poter avere quasi sempre una doppia opzione e limitare i danni, altrimenti la situazione sarà di (quasi) cappotto del Biscione che potrebbe avere l'esclusiva su 5 italiane su 6 impegnate nelle coppe europee. Va ricordato, infatti, che Mediaset Premium (a pagamento) trasmetterà per questa stagione in esclusiva assoluta le partite dell'Europa League con Fiorentina e, in caso di qualificazione, Inter e Torino. Un anno fa le due emittenti si erano scambiate i diritti consentendo agli abbonati di vedere tutto con entrambe le piattaforme, ma la sfida tra colossi che ha interessato anche la Serie A 2015-2018 ha cambiato il clima e alle viste non c'è alcun accordo commerciale.

I 90 minuti di Bilbao di mercoledì prossimo, trasmessi da Mediaset e non da Sky perché la spartizione dei diritti tv è scattata con l'inizio del playoff di Champions, saranno quindi molto importanti anche per i colossi delle tv italiane. E' una guerra all'ultimo abbonato che si sta combattendo a colpi di spot. Sky pubblicizza le 128 partite "in esclusiva", Mediaset punta a superare indenne questo inverno rispondendo con l'Europa League in attesa che tra un anno la situazione si inverta. Cosa sono le 128 esclusive Sky? 18 partite dei playoff (tutte tranne una per ciascun mercoledì), 90 dei gironi (6 su Mediaset), 12 degli ottavi di finale (4 Mediaset), 6 dei quarti (2 al Biscione) e 2 semifinali su 4. Canale 5 ne trasmetterà in chiaro (e in esclusiva) 16 e - senza il Napoli in Champions - si prenderà metà del pacchetto delle italiane.

Napoli è una piazza fondamentale per Mediaset Premium, quella in cui tradizionalmente vengono raccolti molti abbonamenti. Averla in esclusiva Europa League potrebbe essere un'occasione di business ulteriore anche se eventuali gare in chiaro sulla rete ammiraglia garantirebbero ascolti molto alti. In ogni caso il Biscione cadrà in piedi. A Sky incrociano le dita e sperano che Higuain regali un gol che vale una piccola fortuna.

© Riproduzione Riservata

Commenti