Calcio

Dnipro - Siviglia, in Ucraina sognano un primato per la storia

6 anni fa lo Shakthar Donetsk di Mircea Lucescu vinceva l'ultima coppa Uefa. Gli uomini di Markevich vogliono la prima Europa League

Siviglia Europa League

Matteo Politanò

-

Questa sera allo stadio Narodowny di Varsavia si gioca alle 20,45 la finale d'Europa League tra Dnipro e Siviglia, epilogo di un torneo che per diverse settimane ha fatto sperare una finalissima con protagonista almeno una squadra italiana. Davide contro Golia, il Siviglia di Emery, la più antica società di Spagna che ha già vinto la coppa nel 2006, nel 2007 e nella scorsa stagione. Dall'altra parte c'è la sorpresa si questa edizione, in Dnipro, squadra ucraina arrivata in finale contro ogni pronostico dopo aver eliminato anche il Napoli di Benitez. 

La Cenerentola dell'Europa League non deve però far pensare ad un epilogo già scritto: il Dnipro ha sorpreso per le sue capacità difensive unite ai veloci contropiedi e considerando anche il match di ritorno in Ucraina contro il Napoli sono 524 i minuti di imbattibilità tra le mura amiche di Dnipropetrovsk. Gli uomini di Markevich sono partiti dai preliminari battendo complessivamente tra andata e ritorno 2-1 l’Hajduk Spalato. Ai gironi hanno poi ottenuto il secondo posto dietro l’Inter e si sono qualificati con 7 punti, uno in più del Qarabag. Due vittorie (in trasferta sul Qarabag e in casa col Sant’Etienne), un pareggio a reti bianche con i francesi, due sconfitte contro i nerazzurri e una con la squadra azera. Dopo l'inizio dell'exploit sul tabellone con le eliminazioni di Olympiakos, Ajax e Bruges prima del Napoli

In Ucraina sognano una nuova impresa sei anni dopo quella di Mircea Lucescu, vittorioso a Istambul con il suo Shakthar Donetsk nella finale contro il Werder Brema vinta ai supplementari con un gol di Jedson. Quella fu l'ultima edizione della coppa Uefa e la prima vittoria europea per una squadra ucraina dopo l'indipendenza. Ecco perchè il Dnipro a Varsavia non vede in palio solo un trofeo bensì un nuovo primato nazionale. 

Le probabili formazioni: 

Dnipro (4-2-3-1): Boyko; Matos, Cheberyachko, Douglas, Fedetskiy; Fedorchuk, Kankava; Konoplyanka, Rotan; Bruno Gama; Seleznov. Allenatore: Markevych.

Siviglia (4-2-3-1): Sergio Rico; Coke, Kolodziejczak, Carriço, Tremoulinas; Krychowiak, Mbia; Vidal, Banega, Vitolo; Bacca. Allenatore: Emery

© Riproduzione Riservata

Commenti