serie a caledario partite natale capodanno befana
Calcio

Ecco l'abbuffata di calcio: 113 partite da qui alla Befana (tra Serie A e coppe)

Sfide e derby per 40 dei prossimi 50 giorni. Un calendario fitto anche tra Natale e Capodanno col rischio di fare indigestione...

Dimenticare la vergogna mondiale con un'abbuffata di calcio. Il sistema Italia ci prova, dopo aver incassato la delusione epocale della mancata qualificazione al Mondiale e aspettando riforme e rifondazione. Meglio gettarsi sul campo e provare a distrarsi, anche perché motivi di interesse ce ne sono, tra duello scudetto (con o senza la Roma?), volata Champions, coppe europee al bivio e Coppa Italia che entra nel vivo con le big.

Il conto è presto fatto. Tra il 18 novembre, ritorno in campo dopo la sosta, e il 6 gennaio ci sarà calcio (italiano e di alto livello) per 40 giorni su 50 del calendario. Un totale di 112 partite (113 in caso di recupero tra Sampdoria e Roma) che rappresenta una prima volta per il nostro calcio dopo anni in cui ci si era abituati a chiudere alla vigilia di Natale per riaprire alla Befana.

Ecco il calendario invernale della Serie A

Il campionato proporrà 8 giornate che portano alla fine del girone d'andata e introducono a quello di ritorno. Nelle 80 sfide (81 in caso di recupero a Marassi) ci sono alcune dei big match che possono indirizzare la stagione. Già il primo sabato regala il derby di Roma e Napoli-Milan, ma sarà bene segnarsi anche gli incroci pericolosi della Juventus (Inter, Napoli e Roma prima di Natale) che fin qui ha goduto di un calendario meno difficile rispetto alle avversarie.

Di sicuro la sera della Befana avremo una classifica che darà qualche indicazione in più sulle gerarchie di un torneo in cui le squadre di vetta stanno correndo a velocità doppia. Attenzione alle trappole invernali: condizioni meteo e fatica per il susseguirsi degli impegni possono giocare brutti scherzi anche in partite considerate sulla carta facili dove si possono perdere punti preziosi.

Non a caso in Inghilterra, dove sono abituati alle feste in campo, sanno che il periodo Natale-Capodanno spesso è decisivo per indicare chi non ha la forza per vincere la Premier League a maggio.

Le sfide decisive della Champions League

Nell'abbuffata ci sono anche i due turni decisivi della Champions League. La data da segnarsi con un circolino rosso è quella di mercoledì 22 novembre quando sono in programma Atletico Madrid-Roma e Juventus-Barcellona. Incroci determinanti per Di Francesco (che è a un passo dalla qualificazione) e Allegri. Entrambi con la speranza di non dover attendere l'ultimo turno a dicembre con l'acqua alla gola.

Il Napoli è appeso anche ai risultati dello Shakhtar e non può affrontare le sfide con ucraini e Feyenoord facendosi distrarre dalla suggestione del primato in campionato. Anche perché retrocedere in Europa League lascerebbe in eredità un mese di febbraio da inferno...

Le big in campo nella Coppa Italia

Per chiudere la Coppa Italia. A novembre si esaurisce il quarto turno e a dicembre entrano in gioco le big. Con la possibilità di alcuni incroci che da soli reggerebbero il cartellone di una qualsiasi manifestazione calcistica.

Esempi? Se tutte le teste di serie fanno il loro dovere ci troveremmo con Lazio-Fiorentina a Santo Stefano, Inter-Milan il 27 dicembre, Napoli-Atalanta il 2 e Juventus-Roma il 3 gennaio dell'anno nuovo. Il modo migliore per finire e cominciare, altro che fuochi d'artificio.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti