Calcio

Serie A: da dove vengono gli spettatori stranieri

Francia, Giappone, Inghilterra e Cina sono i bacini di tifosi da cui pescano le nostre big. La spinta degli idoli come Honda e Nagatomo

giapponesi tifosi honda

Giovanni Capuano

-

Francia, Giappone, Inghilterra e Cina. Ma anche Argentina e America del Nord perchè la Serie A sarà pure un brand che perde appeal in giro per il mondo, ma una visitina nei nostri stadi più importanti è un'esperienza che i turisti arrivati nel Belpaese difficilmente si negano. Ecco la fotografia di chi arriva negli impianti delle squadre più importanti d'Italia e che aiuta a ragionare sul grado di popolarità del nostro calcio.

Dati elaborati da Ticketbis, piattaforma di compravendita dei biglietti per tutte le manifestazioni, osservatorio privilegiato per schedare i clienti della serie A e metterli in fila. Ne sce l'immagine di un movimento che gode ancora dell'onda lunga del fascino passato e che sta cercando di rinnovarsi e di offrire un prodotto all'altezza dei nuovi tifosi. Anche se è penalizzato dall'arretratezza degli impianti e non ha più i campioni di una volta.

Cina e Giappone: il fascino dei campioni locali

La tendenza più interessante è quella riferita alla presenza dei tifosi asiatici provenienti dal mercato considerato emergente e più prolifico. Non solo diritti tv e merchandising da vendere, ma anche turisti-tifosi da attirare considerando che, statistiche alla mano, gli stranieri sono disponibili a spendere cifre ben più alte quando si avvicinano a uno stadio italiano.

Spettatori Serie A 2015-2016: i numeri di tutte le squadre

Prendendo come riferimento i tagliandi venduti a spettatori provenienti da fuori Italia, il Giappone con il 37,5% e la Cina con il 18,8% rappresentano due bacini d'utenza in crescita. A beneficiarne è soprattutto il Milan di Honda, vero idolo nel suo paese: il 20,6% dei biglietti venduti dal club rossonero oltre confine viene proprio da supporter nipponici. Anche Napoli (12,7%) e Roma (12,3%) pescano bene in Giappone. Nell'Inter Nagatomo non ha lo stesso traino, ma i cinesi sono il 16,4% e solo la Juventus (11,1%) tiene botta.

Juventus alla francese

Particolare il caso della Juventus che, forse per questioni di vicinanza territoriale, ha nella Francia il maggiore bacino d'utenza per lo Stadium: 24,3%. Segue la Cina (11,1%) e poi la Germania con la stessa percentuale. Sembrerà strano, ma i tedeschi hanno un debole per la Serie A e ne frequentano volentieri gli stadi maggiori. Compaiono anche nelle classifiche di Roma (8,6%), Milan (10,9%) e Inter (10,7%).

Complessivamente Francia e Germania sono le due nazionalità che più acquistano tagliandi per le partite del nostro campionato maggiore: 37,5%. Tutte le squadre della Serie A possono contare almeno su un tifoso-spettatore proveniente da una nazione europea e il torneo italiano è l'unico tra le grandi leghe del continente a far registrare vendite interessanti in Spagna. Nessun biglietto venduto a tifosi provenienti dalla Corea del Sud che pure popola gli stadi di Premier League, Bundesliga e Liga.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Spettatori serie A 2015-2016: i numeri del girone d'andata

L'Inter è la squadra con più biglietti venduti, poi Napoli e Juve. Crollo Lazio, Roma e Milan e la serie A fatica...

Spettatori Serie A 2015-2016: i numeri di tutte le squadre

La classifica, aggiornata a ogni turno di Campionato, delle presenze allo stadio: la media nazionale, le statistiche club per club, il load factor

Commenti