Calcio

Serie A 16/17, rigori a favore e contro: il bilancio dopo la 20a giornata

Nel ventesimo turno di campionato sono stati assegnati 7 rigori, di cui 3 non realizzati. Roma prima a quota 10

Immobile

Dario Pelizzari

-

Nella ventesima giornata della Serie A sono stati assegnati sette rigori, di cui tre non sono stati trasformati.

Ecco il dettaglio:
Cagliari-Genoa 4-1. La ciliegina sulla torta, la chiusura del cerchio, il gol che manda tutti sotto la doccia e genera un entusiasmo grande così dalle parti del Sant'Elia. La squadra sarda va sotto al 28', accusa il colpo, ma dal 40' al 64' ne segna quattro. L'ultimo, su rigore: realizza Farias.

Lazio-Atalanta 2-1. I tre punti che fanno volare sempre più in alto le aquile biancoazzurre. A decidere la gara, un tiro dal dischetto degli undici metri. Succede al 68': Berisha travolge Immobile e l'arbitro decide in un amen per la massima punizione. Ci prova e ci riesce lo stesso Immobile.

Sampdoria-Empoli 0-0. Avviso agli scommettitori, nulla è per caso. Con il risultato con gli occhiali raccolto al Marassi, la formazione toscana mette da parte il sesto 0-0 in campionato. Per la serie, cercasi bomber disperatamente. Eppure, proprio l'Empoli avrebbe la possibilità di cambiare l'inerzia della gara al minuto 31. Mchedlidze viene steso da Palombo e guadagna un penalty, che però lo stesso attaccante si fa respingere dal portiere avversario. Appunto, nulla è per caso.

Napoli-Pescara 3-1. Quando tutto è deciso e pure gli spettatori del San Paolo stanno rovistando in tasca per trovare le chiavi dell'auto, ecco il colpo che restituisce un minimo di orgoglio agli uomini di Oddo. A tempo abbondantemente scaduto, Caprari si presenta sul dischetto e beffa Reina. Poco cambia, si dirà, o forse sì?

Udinese-Roma 0-1. Dalla Nasa fanno sapere che presto o tardi riusciranno a riportare sulla terra il pallone calciato da Dzeko al minuto 18' del primo tempo- Sì, perché Dzeko spara dal dischetto un missile che nemmeno a Cape Canaveral. La Roma vince comunque, ma Spalletti non esulta. “Molle” dirà il tecnico toscana dell'attaccante bosniaco. Non sbaglia.

Torino-Milan 2-2. Due rigore due, uno per parte. Il primo è a favore del Toro: al 32' Abate stende Barreca e l'arbitro indica il dischetto. Calcia Ljajic e Donnarumma raggiunge il massimo risultato con il minimo sforzo. Rigore parato, Ljajic nel caos. Il secondo è a favore del Milan: al 60' Rossettini abbraccia Paletta e per il direttore di gara non ci sono dubbi. Calcia Bacca e Hart è battuto.

Il bilancio dopo 20 turni di campionato.

Squadra

Favore

Rea.

Fall.

Contro

Rea.

Fall.

Bilancio

ROMA

10

9

1

4

2

2

6

FIORENTINA

6

4

2

2

2

0

4

MILAN

6

4

2

3

0

3

3

TORINO

7

4

3

5

5

0

2

SASSUOLO

5

5

0

3

3

0

2

ATALANTA

4

3

1

3

3

0

1

INTER

2

1

1

1

1

0

1

CHIEVO

3

2

1

2

2

0

1

JUVENTUS

2

2

0

1

1

0

1

LAZIO

6

5

1

5

2

3

1

NAPOLI

2

2

0

2

2

0

0

PESCARA

5

2

3

5

5

0

0

SAMPDORIA

3

2

1

4

2

2

-1

CROTONE

3

2

1

4

1

3

-1

EMPOLI

2

1

1

4

3

1

-2

CAGLIARI

4

2

2

6

4

2

-2

BOLOGNA

1

1

0

4

3

1

-3

PALERMO

0

0

0

4

4

0

-4

UDINESE

2

2

0

6

5

1

-4

GENOA

0

0

0

5

3

2

-5


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Calciomercato invernale 2017, Serie A: acquisti e cessioni

Tra i trasferimenti più importanti, Pavoletti dal Genoa al Napoli e Gagliardini dall'Atalanta all'Inter. Il dettaglio delle venti squadre

Serie A: quanti punti per scudetto e zona Champions?

La proiezione è ora a 94 punti per vincere il titolo, a 83 per la massima competizione europea: ecco perché

Commenti