Calcio

Sarri si presenta al Napoli: "Umiltà e impegno, Higuain al centro del progetto"

Primo giorno di raduno a Castelvolturno, il tecnico spiega la sua visione: "Spero di essere all'altezza di questa grande piazza"

Empoli - Milan

Matteo Politanò

-

Primo giorno di raduno per il nuovo Napoli di Maurizio Sarri a Castelvolturno. Il neo tecnico azzurro ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss presentando la nuova stagione e parlando delle sue prime sensazioni: "Ho parlato alla squadra e poi ho svolto alcuni colloqui di conoscenza con i ragazzi. Per quel che riguarda il modulo dipenderà molto dalla rosa che avrò a disposizione. Lasciamo aperte due o tre strade come soluzione tecnica e poi ne sceglieremo strada facendo un modulo più adatto. Ma per ora studieremo più alternative da poter mettere in atto a cominciare sin dal primo giorno di lavoro".

Sarri mette anche fine alle voci di Gonzalo Higuain: "E' chiaro che un calciatore con tali potenzialità va messo al centro del progetto. Higuain è un attaccante eclettico, sa fare sia la punta di riferimento che quella di movimento accanto ad un altro attaccante. Secondo me lui ha potenzialità non ancora espresse del tutto e ha ampi margini di miglioramento. Vorrei tirare fuori da lui il massimo e quel qualcosa che non ha ancora espresso perché per me è ancora più forte di quello che si è visto". 

Nonostante lo scetticismo iniziale i tifosi hanno accolto il nuovo allenatore con cori e applausi: "Voglio ringraziarli per la loro accoglienza e spero di essere all'altezza delle loro aspettative. Per il resto la mia parola sarà: umiltà. Voglio iniziare questa avventura con grande umilità e mi piacerebbe trasmettere questo messaggio alla squadra unitamente a quello del massimo impegno. Questi sono i due elementi che posso promettere ai tifosi sperando di essere all'altezza di questa grande piazza". 

Il mercato potrebbe riservare nuove sorprese, dopo l'arrivo del pupillo Valdifiori dall'Empoli è ad un passo anche Allan dall'Udinese: "Allan ha grande dinamismo, ottime qualità nell'interdizione e mi ha sempre impressionato quando l'ho visionato. Però mi piace parlare poco di mercato, peferisco parlare dei giocatori che ho in rosa. Ho grande fiducia nel lavoro della società e nel Direttore Giuntoli. Al mercato penseranno loro. Valdifiori sarebbe qui a Napoli anche con un altro allenatore, il Napoli lo seguiva da tempo e questo mi fa piacere. E' un giocatore di grande qualità e di velocità di idee, può darci le accelerazioni giuste."

© Riproduzione Riservata

Commenti