Calcio

San Siro addio. Tutte le finali europee giocate nello stadio di Inter e Milan

I due club verso la demolizione per costruire un nuovo impianto condiviso. Dal 1965 al 2016 ha ospitato 12 volte atti conclusivi di coppe

san siro finali coppe champions league storia

Giovanni Capuano

-

La lunga e gloriosa storia di San Siro potrebbe essere arrivata al capolinea. Inter e Milan sono pronte a ufficializzare la loro scelta che non è la ristrutturazione dello storico impianto milanese, intitolato nel 1980 alla memoria di Giuseppe Meazza, ma la sua demolizione per costruire un nuovo stadio moderno e funzionale nella stessa area.

Un fine dolorosa per chi ha frequentato e amato i gradoni di San Siro dal 1926 a oggi, dal giorno della prima gara ufficiale disputata in quello che allora aveva solo un anello di tribune e una capienza da 35mila posti. Nel corso della sua storia ha ricevuto una lunga serie di interventi che ne hanno cambiato profondamente l'aspetto, prima con la costruzione del secondo anello e poi, per il Mondiale di Italia '90, con la nascita del terzo.

Ora Inter e Milan sono pronte all'addio che manderà agli archivi una vicenda quasi centenaria durante la quale il Meazza ha ospitato grandi sfide nazionali e internazionali, vivendo l'epoca d'oro delle due squadre milanesi negli anni Sessanta, il lungo ciclo rossonero di Berlusconi e la stagione dell'Inter di Moratti culminata nel Triplete del 2010.

san siro finali coppe champions league storia

San Siro ha ospitato 12 finali di manifestazioni europee – Credits: EPA/GERNOT HENSEL

Le finali di Coppa Campioni e Champions League

Nel corso della sua storia San Siro ha ospitato per 12 volte delle finali di competizioni europee. Con una curiosità: in ben 8 occasioni hanno visto coinvolte una delle due squadre milanesi mentre in un'altra è stata la Juventus a farsi ospitare come società di casa. E' accaduto in occasione della Coppa Uefa (17 maggio 1995) e del derby italiano con il Parma finito 1-1.

La prima volta è stata il 27 maggio 1965 sotto un autentico diluvio: Inter-Benfica 1-0 finale di Coppa dei Campioni. Per i nerazzurri di Herrera, gol di Jair e papera del portiere portoghese Costa Pereira. La coppa dalle grandi orecchie ci è tornata il 6 maggio 1970 con Feyenoord-Celtic (2-1 per gli olandesi dopo i tempi supplementari) e, in epoca recente, con due finali di Champions League: 23 maggio 2001 per il successo ai rigori del Bayern Monaco sul Valencia di Cuper e 26 maggio 2016 con il derby madrileno vinto sempre ai rigori dal Real Madrid sull'Atletico.

Le finali di Coppa Uefa

In quattro occasioni le luci di San Siro si sono accese per finali di Coppa Uefa. Una volta, come detto, è stato per ospitare Juventus-Parma gara di ritorno, con i bianconeri incapaci di ribaltare la sconfitta per 1-0 del Tardini (gol di Vialli e Dino Baggio) e i ducali a festeggiare davanti a 80.754 spettatori.

Il resto lo ha fatto l'Inter negli anni Novanta. L'8 maggio 1991 finale d'andata contro la Roma (2-0 con reti di Mattheus e Berti poi difeso nella sconfitta 1-0 dell'Olimpico), l'11 magio 1994 trofeo alzato al cielo battendo 1-0 il Salisburgo, stesso risultato della gara d'andata a Vienna, e il 21 maggio 1997 in un drammatico testa a testa con lo Schalke 04.

La squadra di Hodgson aveva perso a Gelsenkirchen per 1-0 e si dovette arrendere ai rigori in una partita che sarà ricordata per il gol inutile di Zamorano e per la lite furiosa in campo tra Javier Zanetti, sostituito, e il tecnico inglese.

Le finali di Supercuppa Europea

A San Siro si sono assegnate anche quattro edizioni della Supercoppa Europea con protagonista sempre il Milan. E' andata bene in due occasioni, mentre altre due volte hanno festaggiato le avversarie dei rossoneri.

I trionfi milanisti sono datati 7 dicembre 1989 quando Evani piegò il Barcellona (1-1 all'andata al Camp Nou), dando seguito alla Coppa dei Campioni conquistata contro la Steaua nel maggio precedente, e 8 febbraio 1995 con il 2-0 sull'Arsenal.

Niente trofeo, invece, nelle altre due occasioni: il 9 gennaio 1974 successo 1-0 sull'Ajax con gol di Chiarugi poi ribaltato da un pesante 6-0 subito ad Amsterdam e il 2 febbraio 1994 blitz del Parma (0-2) grazie a Sensini e Crippa nei tempi supplementari resi necessari dallo 0-1 (Papin) dell'andata.

© Riproduzione Riservata

Commenti