Matteo Politanò

-

Nuovi scontri a Roma in occasione di una partita di calcio. A poche ore dall'inizio di Lazio - Galatasaray, partita di ritorno dei sedicesimi di Europa League (clicca qui per approfondire), i tifosi turchi hanno attraversato il centro cittadino lanciando fumogeni e bombe carta. La polizia, in assetto anti-sommossa, ha arrestato due tifosi turchi ed è intervenuta con una carica d'alleggerimento nell'intento di raccogliere gli ultrà nella zona di villa Borghese, location prevista per le perquisizioni prima dell'ingresso allo stadio.

"Sono tutti sotto controllo, qualche petardo o qualche fumogeno puo' anche scappare. Continueremo a perquisirli non solo prima che salgano sui bus ma anche allo stadio". Così è intervenuto il questore di Roma, Nicolò D'Angelo, arrivato in piazza delle Canestre.

Gli scontri hanno riportato alla memoria i fatti dello scorso anno quando i tifosi del Feyenoord che hanno danneggiato la fontana della Barcaccia del Bernini e creato il caos in città (clicca qui per approfondire). Giorgia Meloni su Facebook attacca Alfano: "Aspettiamo che finisca come con i tifosi del Feyenoord o facciamo qualcosa? Basta comandare a casa nostra".

© Riproduzione Riservata

Commenti