Calcio

Roma-Real Madrid 0-2, ma i giallorossi non sfigurano

Rompe l'equilibrio una magia di Cristiano Ronaldo, poi il raddoppio nel finale con Jesé. In mezzo rigore negato a Florenzi

cristiano ronaldo roma real madrid gol

Redazione

-


Il Real Madrid passa per 2-0 all'Olimpico nel turno di andata degli ottavi di finale di Champions League, ma la Roma tiene comunque testa ai blancos, mostrando evidenti miglioramenti nella tenuta fisica, anche se ancora diverse difficoltà in fase conclusiva pur pungendo nelle ripartenze. 

Prima che Cristiano Ronaldo rompa l'equilibrio al 57° con la solita magia, sono infatti Salah ed El Shaarawy a sprecare due buone occasioni da goal in un primo tempo in cui il Real appare decisamente sotto tono. E anche alla ripresa del gioco dopo l'intervallo l'inerzia del match continua a essere a favore dei giallorossi, anche grazie a un pressing alto su Modric e Kroos che favorisce il recupero del pallone per rapidi contrattacchi. Al 55° ecco poi uno splendido lancio di 35 metri di Florenzi a innescare El Shaarawy, che stoppa alla grande ed entra in area, dove trova però l'opposizione di Keylor Navas, il cui intervento fa gridare al rigore i tifosi romanisti ma è in realtà corretto.

Evitato lo svantaggio, il Real Madrid trova quindi la rete con un'azione personale di CR7: fuga sulla sinistra, stop a rientrare e tiro a giro, leggermente deviato da Florenzi, sul palo lontano di Szczesny. Inevitabile il contraccolpo psicologico per la Roma, con Spalletti che decide di inserire Dzeko per lo sfinito El Shaarawy: se l'attacco della Roma riprende a produrre senza mai finalizzare, è però ancora il Real a sfiorare la rete sempre con Cristiano Ronaldo, che lambisce il palo di testa deviando un perfetto cross di James.

Qualche minuto dopo, all'80°, l'episodio che manda su tutte le furie l'Olimpico: Florenzi viene atterrato in aera in scivolata da Carvajal per quello che pare davvero un rigore netto, ma l'arbitro Kralovec non fischia... Successivamente una conclusione di Dzeko manda la palla sull'esterno della rete, dando l'impressione ottica del goal in quello che è l'ultimo sussulto della squadra giallorossa. Che paga subito dopo un errore difensivo dovuto anche alla stanchezza: Digne permette a Jesé di entrare fin dentro l'area e di bucare Szczesny per un 2-0 che sarà oggettivamente difficile tentare di ribaltare al Bernabeu.

Roma-Real Madrid: le pagelle alle squadre (e non solo)
© Riproduzione Riservata

Commenti