Calcio

Roma-Cska, scontri e vergogna: video

Notte di follia all'Olimpico: un tifoso russo accoltellato e grave, ambulanze assaltate e guerriglia dentro lo stadio. Che l'Uefa potrebbe sanzionare...

Roma Cska

Giovanni Capuano

-

Un'ordinaria notte di follia e paura, con protagonisti ultras della Roma e del Cska che per ore hanno tenuto impegnate le forze dell'ordine chiamate a garantire la situazione intorno all'Olimpico per la prima di Champions League dei giallorossi. Scene purtroppo già viste più di una volta e che stanno facendo il giro del mondo, gettando una luce sinistra sulla capacità di garantire la sicurezza nella Capitale a quatto mesi dai fatti della finale di Coppa Italia. Il bilancio è pesante e solo per un caso fortuito non drammatico: un tifoso russo accoltellato all'addome e ricoverato in gravi condizioni al Gemelli (non rischia la vita), altri 5 russi che si sono fattio medicare per lievi ferite prima di essere rispediti in patria con il resto della comitiva. Ma si sono vissuti momenti di paura anche per l'assalto dei tifosi giallorossi all'ambulanza che trasportva l'ultrà russo, accerchiata e assalita da persone inferocite.

Il primo episodio di violenza è avvenuto all'altezza del Ponte Duca D'Aosta, uno dei luoghi caldi della zona antistante l'Olimpico. Le due tifoserie sono venute a contatto e in quel punto si è verificato l'accoltellamento e il ferimento alla testa di un giovane moscovita preso a bottigliate. Durante la gara gli altri scontri, provocati dai tifosi russi che hanno assalito con razzi e bengala i vicini di posto nella Curva Nord e poi se la sono presa con gli stewards intervenuti per cercare di placare la situazione. C'è stata guerriglia con le 'giubbe gialle' vicine a soccombere fino all'intervento della Polizia che ha riportato la calma.

Quanto accaduto all'Olimpico preoccupa soprattutto ricordando gli eventi degli ultimi mesi e la denuncia fatta dagli stessi capi ultrà della Roma nelle scorse settimane. Allora avevano parlato di "cani sciolti" e di situazione fuori controllo, provando a garantire che non ci sarebbero più stati accoltellamenti all'esterno dell'impianto. La realtà li ha smentiti al primo incontro in notturna e ora sarà il Prefetto a fare le sue valutazioni. Ha già annunciato che in questa stagione la squadra di Garcia non farà alcuna gara serale 'calda', ma i provvedimenti potrebbero anche essere più drastici e l'Uefa stessa potrebbe chiedere conto di quanto accaduto fuori e dentro l'Olimpico.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Calcio e violenza: parola agli ultras

Due tifosi della curva difendono il loro mondo: "Senza di noi il calcio sarebbe morto". E sugli scontri di Roma: "Tutti sapevano che sarebbe successo" 

Ultras, Alfano annuncia il pugno duro ma è in ritardo

La nuova stagione inizierà senza norme ad hoc malgrado le promesse. E i responsabili dell'ordine pubblico puntano il dito sui rapporti tra club e tifoserie...

Commenti