FBL-ENG--PR-EVERTON-MANUTD
Calcio

Ridicolo Real Madrid: il contratto di De Gea depositato in ritardo

Dopo averlo inseguito per tutta l'estate, Perez perde il numero uno per pochi minuti. E adesso rischia di non averlo fino al 2017...

Non è stata un'estate fortunata per Florentino Perez, finito tra le critiche del popolo madridista per il sacrificio di Ancelotti, criticato per l'acquisto di Kovacic (considerato troppo caro per essere una riserva) e, adesso, messo in croce per l'ultimo clamoroso flop. Una 'Florentinada' l'ha chiamata il quotidiano As, mentre gli altri hanno picchiato duro parlando di figuraccia e di caduta nel ridicolo di quello che è il club più ricco e potente del mondo. E' successo tutto negli ultimi istanti del mercato, quando dopo mesi di inseguimento, Real Madrid e Manchester United hanno finalmente trovato un accordo per portare in Spagna il portiere De Gea: 30 milioni di euro e il cartellino del costaricense Keylor Navas in un'operazione separata e parallela.

 

Tutto a posto? Nemmeno per sogno, perchè Navas ha chiesto di cambiare alcuni dettagli del suo contratto con il Manchester United e alla fine il Real Madrid non è riuscito a depositare l'accordo per De Gea entro la mezzanotte del 31 agosto, termine ultimo per la chiusura della finestra del mercato nella Liga. Imbarazzo totale per Perez e qualche risata da Manchester, dove per tutta l'estate avevano chiesto vanamente l'inserimento di Sergio Ramos nella trattativa trovando una porta chiusa a Madrid, fino al rinnovo sino al 2020 del difensore spagnolo con la Casa Blanca.

Ora la palla passa in mano ai legali perché Florentino non si rassegna alla brutta figura e farà di tutto per dimostrare di aver chiuso l'operazione e inviato i documenti alle 23.59, dunque appena in tempo prima della deadline. La Liga ha fatto sapere di non ritenere validi i due transfer e il problema è solo del Real, considerato come il mercato chiuda con qualche ora di ritardo sul resto d'Europa. La beffa è che la Fifa potrebbe presto sanzionare il Real per una vicenda simile a quella che ha portato al blocco per un anno del mercato del Barcellona e questo significa che Benitez non potrà avere il portiere cercato fino al 2017. Sempre che resti tutto così al Bernabeu (dove tutto è stato preparato per la presentazione ufficiale) e a Manchester.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti