Calcio

Primo gol-fantasma della nuova era. Per laJuve vittoria dopo il nubifragio

Ciampi vede dentro il pallone di Pirlo e fa bene. Debutto con sofferenza per i bianconeri. Conte nascosto in uno Sky Box e insulti per Palazzi e il Napoli

 

Lampi, tuoni con il campo semiallagato e la partita rischio. E la sofferenza del primo tempo, la lite in campo tra Vidal e Vucinic per il rigore (concesso malgrado un netto fuorigioco di Lichtseiner) poi sbagliato dal cileno. La Juventus non si è fatta mancare nulla nella notte del debutto in campionato che passerà alla storia per il primo 'gol fantasma' assegnato da un assistente di porta. Debuttavano proprio con la prima stagionale e la decisione di Ciampi che ha portato al 2-0 di Andrea Pirlo ha chiarito che anche con quattro occhi in più sarà difficile avere a certezza che un pallone abbia varcato o meno la linea.

Era gol o no il pallone calciato da Pirlo e pasticciato da Mirante? Al decimo replay pare di sì, ma in campo ci sono state discussioni. Ha deciso Ciampi e alla fine ha fatto bene. Esperimento riuscito perché senza l'assistente di porta quasi certamente il raddoppio juventino non sarebbe stato concesso. Anche nell'occasione del rigore sbagliato da Vidal nel primo tempo l'uomo d'area ha collaborato con Romeo. In questo caso, però, ha sbagliato l'assistente di linea perché Lichtsteiner prima del tocco di Mirante era in netto fuorigioco.

La Juventus ha vinto pur soffrendo a lungo. Il risultato finale (2-0 gol di Lichtsteiner e Pirlo nella ripresa) non rendono merito alla prestazione del Parma che ha avuto molte occasioni. Partita che ha rischiato di non disputarsi per un nubifragio che ha colpito lo Juventus Stadium intorno alle ore 20. Spettatori in fuga e sistema elettrico in tilt. Poi per fortuna ha smesso di piovere. Nel corso della gara insulti per Palazzi e cori a sfondo razzista verso i napoletani: multa e diffida in vista. Antonio Conte si è rifugiato in uno Sky Box a specchio invisibile dall'esterno e da lì ha seguito la partita.

© Riproduzione Riservata

Commenti