d
Calcio

Pogba, asta aperta: si muove anche il Manchester City

Sui giornali inglesi l'offerta dei Blues (col giallo): in gioco anche Yaya Tourè ma la Juve vuole solo soldi

L'asta per Paul Pogba è ufficialmente aperta e dopo Barcellona, Real Madrid, Psg, Chelsea e Manchester United anche l'altra squadra di Manchester si è iscritta alla corsa per prendere il talento della Juventus, considerato già un fuoriclasse e un giovane con margini di crescita ancora enormi. Asta a suon di milioni che da un lato preoccupa la Juventus, che terrebbe Pogba per rendere più forte il suo percorso di rafforzamento, dall'altro è ingolosita dalla possibilità di mettere a segno una plusvalenza da sogno, mai vista nel calcio mondiale. Pogba è arrivato a parametro zero, anche se con laute commissioni per il suo manager Raiola, e consentirebbe a Marotta e Paratici di avere un tesoro quasi illimitato per ricostruire la squadra.

L'ultimo a muoversi in ordine di tempo sul francese è stato il Manchester City. Offre tanti soldi (dai 50 ai 70 milioni di sterline a seconda della fonte della notizia) e può mettere sul tavolo anche alcuni nomi pesanti a partire da quello di Yaya Tourè, che si è virtualmente promesso all'Inter di Mancini ma che difficilmente farebbe le barricate in caso di proposta da Torino, dove giocherebbe la Champions League da protagonista in una squadra costruita per vincerla. In ogni caso la quotazione resta sempre vicinissima alla soglia del 100 milioni di euro che rappresenterebbero una proposta che la Juventus non potrebbe non prendere in considerazione, anche perchè legata a un maxi aumento per il giocatore che in bianconero guadagna bene, ma che ha offerte per stipendi a doppia cifra.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti