Calcio

Pelè sulle dimissioni di Blatter: "Alla Fifa serve gente onesta"

O Rei commenta il terremoto ai vertici del calcio mondiale: "Tutti sono rimasti sorpresi, il calcio dovrebbe avvicinare le persone"

Pele Australian Tour Press Conference

Dopo il terremoto in Fifa che ha portato all'arresto di alcuni dirigenti con l'accusa di corruzione, le dimissioni di Joseph Blatter hanno innescato le reazioni dei personaggi più noti del calcio mondiale. Ultime quelle di Pelè che ha bollato come "spiacevoli" le dimissioni del 79enne dirigente svizzero. "E' importante avere gente onesta - ha detto l'ex fuoriclasse della Selecao, 74 anni, alla Bbc a Cuba, a margine della storica amichevole tra la nazionale cubana ed i New York Cosmos, in cui ha militato in passato - Tutti mi chiedono domande su Sepp Blatter, ma io sono solo un giocatore. E tutti sono rimasti sorpresi, naturalmente, non da Blatter, ma da quanto è successo alla Fifa". 

Nei giorni scorsi Pelè aveva accolto con favore l'elezione di Blatter per il suo quinto mandato da presidente della Fifa, considerandolo "un esperto": "Come giocatore, mi piace vedere il calcio avvicinare le persone e fermare le guerre. Questa è la mia posizione. Che cosa poi sia successo con la corruzione non è un mio problema ".

© Riproduzione Riservata

Commenti