Calcio

Crac Parma: i club tornati al vertice dopo il fallimento

Dalla Fiorentina al Bologna, tante le squadre che sono rinate dopo un default finanziario e la retrocessione nelle serie minori

Parma

Dario Pelizzari

-

Dalla Fiorentina al Bologna, passando per Napoli, Torino, Palermo, Hellas Verona, Cagliari e dalle nuove dame vestite a festa Carpi e Frosinone. La Serie A che comincerà a sgambettare tra qualche settimana è un lungo elenco di fallimenti che col tempo si sono trasformati in opportunità. Lo dice la cronaca del pallone tricolore degli ultimi anni. L'avvento di Aurelio De Laurentiis al San Paolo ha rivoluzionato le logiche e le promesse di una città sospesa per anni sul ricordo ormai sbiadito del Maradona che fu. E cosa dire della famiglia Della Valle a Firenze? Il club gigliato stava naufragando sulla zattera di Mario Cecchi Gori e l'arrivo del denaro fresco garantito dai titolari della Tod's ha stravolto in positivo le dinamiche della città in viola. A Torino, sponda granata, il percorso è stato simile. Urbano Cairo ha messo il turbo a una squadra che non riusciva a uscire dall'ascensore B-A: Ventura vede e provvede. Aveva ragione Fabrizio De André: dai diamanti non nasce niente, mentre dal letame nascono i fiori. Che Parma ci creda fino in fondo, spinta dal desiderio insopprimibile e necessario di tornare presto a fare festa sui campi del massimo campionato. 

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Parma: non è valida la proposta d'acquisto

La doccia fredda arriva dai curatori fallimentari dopo aver visionato quanto depositato dal notaio dalla cordata facente capo a Giuseppe Corrado

Parma: anche Mike Piazza abbandona la trattativa d'asta

Dopo la cordata di Giuseppe Corrado, dà forfait pure il gruppo dell'ex-campione di baseball. Il club sempre più verso l'abisso

Il Parma è fallito, ripartirà dai Dilettanti

Troppo alto il debito di 22 milioni di euro, tutti gli acquirenti hanno fatto dietro front

Commenti