Nocerina esclusa dalla Lega Pro. Il calcio ha vinto

La squadra paga con il massimo della pena l'incredibile partita farsa con la Salernitana - Video

Il primo infortunato della Nocerina, Lorenzo Remedi, durante la partita di Lega Pro tra Salernitana e Nocerina, Salerno, 10 novembre 2013. ANSA/PICA – Credits:  ANSA/PICA

Nessuno sconto. La Disciplinare della Figc ha scelto la mano pesante contro la Nocerina, per la "partita farsa" con la Salernitana dello scorso Novembre (il video ). 

La squadra è stata esclusa dal campionato, Lega Pro, ed il suo futuro verrà stabilito in altra categoria più bassa da una prossima riunione del Consiglio Federale. Una pensa pesantissima dettata dal fatto che la Corte Sportiva ha stabilito la responsabilità oggettiva della società i cui dirigenti sono stati tutti condannati a 3 anni e 6 mesi di squalifica o inibizione. Non solo.

5 giocatori (colpevoli dei famosi "finti infortuni") sono stati squalificati per un anno per illecito sportivo. Queste le condanne.

Più importante appare però il suo significato. Per la prima volta il calcio ha posto un limite. Ha messo una barriera oltre la quale non si può e non si potrà più andare.

Le squadre non sono dei tifosi, tantomeno degli ultras, è la linea passata dalla federazione. Le squadre appartengono in realtà allo sport stesso ed alle sue regole di onestà e lealtà. Chi le infrange è fuori.

Troppe volte ce ne dimentichiamo. Troppe volte (in ultimo il recente caos sulle curve chiuse per i cori a sfondo razzista) anche la stessa federazione se n'era dimenticata. 

La linea tracciata è quella giusta. Questa volta speriamo non ci siano passi indietro.

© Riproduzione Riservata

Commenti