Calcio

Neymar, ancora guai: rischia due anni di carcere (e un mega risarcimento)

Una frode dietro al controverso passaggio dal Santos al Barcellona? La DIS (fondo che lo deteneva) chiede fino a 195 milioni di danni

FC Barcelona v Rayo Vallecano - La Liga

Giovanni Capuano

-

Ancora guai per Neymar che rischia una condanna a due anni di carcere e una maxi multa con ricadute anche sui genitori e sui dirigenti del Barcellona. Una guerra senza esclusione di colpi che prova a fare luce sul passaggio - sempre discusso - della stella brasiliana dal Santos al Barcellona nell'estate 2013. A che prezzo? Con quali benefici per chi realmente deteneva i diritti del suo cartellino?

Una vicenda finita in Tribunale per le accuse della DIS, la società allora proprietaria del 40% del calciatore, scavalcata secondo l'accusa da un accordo segreto del 2011 tra il giocatore e il suo entourage familiare e il Barcellona. Tutto all'insaputa del club (Santos) e della stessa DIS. Una carta grazie alla quale i blaugrana poterono respingere la concorrenza del Real Madrid due anni più tardi.

Le richieste della DIS davanti alla Corte Nazionale

La guerra a colpi di carte bollate è finita davanti alla Corte Nazionale e qui la DIS ha presentato le sue richieste choc: 5 anni di condanna (ridotta a 2 per la parte relativa al carcere dall'accusa) per Neymar con conseguente fermo sportivo per lo stesso periodo, stessa pena per il padre e un'ammenda da 10 milioni di euro. Poi la parte relativa ai dirigenti del Barcellona: 8 anni di carcere per l'allora presidente Sandro Rosell e per quello attuale Josep Maria Bartomeu oltre a un risarcimento danni quantificabile tra 159 e 195 milioni di euro.

Una vera e propria mazzata, solo in parte ridimensionata dall'accusa che ha chiesto di togliere dal processo Bartomeu, contro il quale non ci sarebbero prove, e condannare solo Rosell (5 anni) insieme al giocatore (2 anni) al padre (2 anni) e alla madre (un anno) per "corruzione nel mondo degli affari". Il tutto aggravato da multe da 10 milioni per Neymar, 8,4 milioni di euro per il Barcellona e 7 per il Santos.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Messi e il mancato rinnovo che spaventa il Barcellona: via nel 2018?

L'argentino non prende in considerazione (per ora) le offerte sul contratto. Dietro il malessere la sensazione di essere sotto attacco anche dal Fisco

Commenti