Come sarà la Nazionale di Conte

Blocco Juventus confermato, con qualche innesto. E per Balotelli sarà dura - Foto: tutti i ct dell'Italia

Conte e Buffon, coppia fissa anche in Nazionale – Credits: ANSA/DI MARCO

Andrea Soglio

-

Mentre alla Figc lavorano per cercare di arrivare all'accordo tanto sognato tecnici ed osservatori stanno già ipotizzando quale potrebbe essere il volto della Nazionale di Antonio Conte. Un'Italia in realtà non molto distante da quella che tanto male ha fatto ai mondiali in Brasile, ma diversa soprattutto nell'organizzazione del lavoro. Stage a parte ecco il chi sale e chi scende della nuova Italia di Conte

Inutile dirlo che il blocco cardine sarà ancora quello dei campioni d'Italia. con alcune eccezioni. Buffon pare essere capitano intoccabile, anche se gli anni passano. Ma eliminarlo all'inizio del lavoro sarebbe una mossa un po' azzardata. Bonucci e Chiellini non si toccano. Barzagli invece dovrebbe salutare la maglia azzurra. Non benissimo anche Marchisio, che non sarebbe titolare ma, come nel campionato scorso, un rincalzo di lusso. Porte chiuse invece davanti a Giovinco

PORTIERI: Buffon su tutti, con uno sguardo al futuro, ai giovani Perin, Agazzi e Bardi. Niente da fare per De Santis

DIFESA: De Sciglio e Darmian dovrebbero essere confermati, soprattutto se si dovesse optare per la difesa a 4 (anche se quella a 3 sembra la soluzione almeno di partenza). In netto rialzo, con un posto da titolare garantito per l'interista Ranocchia, uno dei desideri di mercato di Conte

CENTROCAMPO: Certa l'esclusione di Thiago Motta (troppo lento per il gioco di Conte), il nuovo ct dovrà gestire da una parte la fine dell'era Pirlo e dall'altra la crescita di Verratti. Impensabile che i due possano coesistere. De Rossi non si tocca, come un posto lo avrà di sicuro un altro sogno di mercato (da due anni), Candreva. In calo anche le azioni di Montolivo. Marchisio titolare in un centrocampo a 4, altrimenti con il 3-5-2 andrebbe in panchina. Possibile un ritorno in azzurro di Giaccherini

ATTACCO: Questo il reparto con le novità più interessanti. Se la Nazionale di Prandelli infatti era disegnata attorno a Balotelli, Conte non dà nemmeno per scontato il posto da titolare per il milanista. Il talento del gioctaore non è in discussione, ma l'atteggiamento ed il rapporto con il resto dello spogliatoio vengono prima, molto prima nella gerarchia del nuovo ct. Balotelli quindi il posto dovrà guadagnarselo. Favorito per l'attacco al momento il grande escluso dai Mondiali, Giuseppe Rossi, soprattutto se dovesse ripetere la stagione scorsa (infortuni a parte). Fuori da qualsiasi gioco Cassano e Giovinco, porte semi aperte ad Osvaldo, che nella Juventus alla fine non è mai stato utilizzato con continuità e a Destro; spazio invece a Cerci, preferito ad Immobile, mai riscattato dalla Juventus, ed Insigne

© Riproduzione Riservata

Commenti