Calcio

Da Giovinco a Kakà, da Gerrard a Pirlo: ecco le 10 stelle della Mls

Da buen ritiro di ex-campioni il calcio Usa sta diventando un torneo appassionante e di qualità: eccone i protagonisti più titolati

Pirlo-Villa

Dario Pelizzari

-

C'era una volta il calcio americano, carico di promesse e di denaro, capace di attirare e convincere le stelle del pallone europeo prossimi alla pensione. Un buen ritiro e poco più. Bello e possibile. Poco allenante, poco divertente. Passano gli anni e cambia l'approccio. Il calcio Usa si è fatto grande e ha voluto portare a casa giocatori veri, con una carriera già solida alle spalle, ma che avrebbero potuto dire la loro in modo più che dignitoso anche sui campi della Champions. 

 

Andrea Pirlo è l'ultimo esempio di una Major League Soccer che sogna da prima della classe e si sta attrezzando per fare il definitivo salto di qualità. Pirlo come Kakà, Lampard, Gerrard, la classe incanta e convince. Nell'attesa che il nuovo che avanza e che non ha nulla da invidiare a tanti campioncini d'Europa prema sull'acceleratore per cambiare le logiche e le prospettive di un movimento ricco di buone intenzioni. Giovinco insegna. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Giovinco a Toronto, che folla!

L'ex attaccante della Juventus è sbarcato nella città canadese per iniziare la sua nuova avventura nella Major League Soccer

Pirlo saluta la Juve e va a New York: fine dell'era del Maestro

Ufficiale l'addio del centrocampista bresciano: in bianconero ha conquistato 4 scudetti ed è arrivato alla finale della Champions a Berlino

Pirlo, esordio vincente in Mls

Commenti