BaloDeb 16
Calcio

Clamoroso Milan: torna Balotelli

Incontro in segreto tra Mihajlovic e l'attaccante. Ipotesi del prestito dal Liverpool (dove non gioca più)

L'idea è clamorosa e suggestiva e sta prendendo corpo in poche ore per animare l'ultima settimana di mercato. Il futuro di Mario Balotelli, reduce da una stagione disastrosa con il Liverpool e fuori dal progetto di Rodgers, potrebbe essere simile al passato e a tinte rossonere. L'attaccante si è incontrato con Mihajlovic e il suo vice Sakic a Firenze alla vigilia del debutto del Milan contro la Fiorentina. Un faccia a faccia che doveva restare segreto e che, invece, è trapelato e che è servito al serbo per tastare di persona la voglia di Balotelli di provare a rilanciarsi. Mihajlovic che ha già avuto modo di lavorare con Supermario da vice di Mancini all'Inter all'inizio della carriera dell'attaccante. La proposta alletta sia l'allenatore che il club: prestito secco dal Liverpool e tra un anno valutazione dei risultati.

 

A confezionarla è stato Mino Raiola in persona, impegnato da settimane a cercare una sistemazione all'ex top player azzurro che si allena con le giovanili del Liverpool dopo essere stato scartato. Una soluzione senza futuro nella Premier League ma col problema di un ingaggio monstre da 6 milioni netti a rendere complesso ogni trasferimento. I Reds hanno messo in conto di dover spendere qualcosa per agevolare una partenza altrimenti impossibile, così da evitare almeno la beffa del bonus milionario da versare a Balotelli in caso di permanenza a Liverpool oltre la chiusura della finestra di mercato.

Per MIhajlovic si tratta di una sfida interessante da vincere: domare il talento ribelle di un giocatore che proprio con lui e Mancini all'Inter ha dato il meglio di sè. Per Balotelli l'ipotesi del ritorno nella squadra che ha sempre tifato, senza nasconderlo, è un incentivo a riprendersi nell'anno che porta all'Europeo e con Antonio Conte che ha lanciato messaggi importanti di apertura nei suoi confronti. Nell'anno e mezzo trascorso a Milanello, Balotelli è stato decisivo all'inizio con i gol che sono valsi la rimonta fino alla qualificazione al preliminare di Champions e poi è naufragato insieme a tutti gli altri nel valzer tra Allegri e Seedorf. Ora la storia può ripartire da capo.

© Riproduzione Riservata

Commenti