Calcio

Milan senza Bonaventura, classifica e zona Coppe a rischio?

Il crac dell'uomo più importante di Montella e le alternative Deulofeu e Ocampos. Ecco come potranno giocare i rossoneri

Udinese Calcio v AC Milan - Serie A

Giovanni Capuano

-

L'infortunio patito ad Udine terrà Bonaventura lontano dai campi di gioco sino alla prossima stagione. Una doccia fredda attesa, perchè la gravità del crac muscolare con interessamento tendineo patito alla Dacia Arena era emersa sin dalle prime ore. L'intervento sostenuto in Finlandia non ha fatto altro che confermare le previsioni più pessimistiche: non solo un paio di mesi. Per tornare all'attività agonistica Bonaventura dovrà attendere 4 mesi, salvo complicazioni.

Un problema non di poco conto per Montella, costretto a rinunciare nella seconda parte del campionato al giocatore forse più importante della sua rosa. Lo dicono le statistiche che indicano in Bonaventura un perno insostituibile per i rossoneri: 22 presenze su 24 gare ufficiali, 5 reti segnate (compresa quella pesantissima a Doha in Supercoppa) e 6 assist forniti ai compagni. Difficile pensare di poterne fare a meno a cuor leggero.

1077171

Due esterni al posto di Bonaventura

Le ristrettezze di mercato e la situazione particolare che sta attraversando il Milan, sospeso tra passato e futuro, hanno impedito che Galliani si buttasse alla ricerca di un sostituto all'ultimo istante. Dunque Montella dovrà fare con quello che ha e l'emergenza arriva nel momento peggiore della stagione rossonera: 5 punti nelle ultime 6 giornate hanno fatto scivolare il Milan fuori dalla zona Europa. Il rischio concreto è dilapidare il tesoretto messo via nel girone d'andata.

Il mercato invernale ha portato a Milanello due esterni: Deulofeu e Ocampos. Sulla carta dovevano sostituire il partente Niang e dare fiato a Suso con Bonaventura pronto a scivolare nei tre di centrocampo. Ora il piano salta. Suso diventa indispensabile, Deulofeu e Ocampos dovranno adattarsi in fretta alla nuova realtà perché il loro contributo serve subito.

Uno - Deulofeu - è un giocatore più offensivo che lavora a destra. Sulla carta è l'alternativa a Suso, ma non è detto che non possa coesistere. L'altro - Ocampos - è meno attaccante e ha numeri anche da uomo tatticamente attento alla fase difensiva. Recupera palloni, percorre più metri e conosce il campionato italiano. Gioca a sinistra, cosa che lo renderebbe complementare a Suso. Montella ha loro e poco altro per ricostruire l'attacco del Milan. Da qui passano le speranze rossonere di non veder transitare il treno europeo senza riuscire a salirci sopra.

© Riproduzione Riservata

Commenti