Calcio

Milan-Juventus 0-1: Morata si prende la Coppa Italia

Meglio i rossoneri della squadra di Allegri nel primo tempo, poi equilibrio e gol di Morata nei supplementari

FBL-ITA-CUP-FINAL-MILAN-JUVENTUS

Giovanni Capuano

-

Milan-Juventus 0-1 (110' Morata)

La Juventus conquista la Coppa Italia dopo lo scudetto, ma la doppietta arriva con sofferenza e al termine di una finale in cui il Milan avrebbe meritato miglior sorte. Decide un gol di Morata nel secondo tempo supplementare; lo spagnolo era appena stato messo in campo da Allegri per cercare di dare l'assalto alla porta di Donnarumma. Rete pesantissima e che potrebbe essere quella dell'addio di Alvaro alla Vecchia Signora: il Real Madrid lo rivuole per poi cederlo in Premier League.

La partita era stata molto diversa da come ce la si immaginava alla vigilia. Milan meglio nel primo tempo, organizzato in campo, compatto e disposto al sacrificio più di una Juve apparsa per un'ora svagata e che Allegri ha cercato di svegliare in tutti i modi. Unico neo per i rossoneri, l'incapacità di tradurre in gol le occasioni create. Poi nella ripresa la sfida è diventata più equilibrata ed è uscita anche la Juve, ma nulla ha modificato il pareggio fino ai supplementari.

Allegri ha vinto grazie alla maggior qualità e profondità della sua panchina. Morata lanciato nella mischia solo nel finale è il simbolo della supremazia tecnica dei campioni d'Italia che, però, per una sera non si è vista. Il Milan piange e resta senza Europa: al preliminare va il Sassuolo. Per la Juve è record: mai nessuno era stato capace di fare doppietta per due anni di fila.


Le formazioni in campo:

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Zapata, Romagnoli, De Sciglio; Kucka (dal 111' Balotelli), Montolivo (dal 108' Jose Mauri), Poli (dall'84' Niang); Honda, Bonaventura, Bacca. Allenatore: Cristian Brocchi

JUVENTUS (3-5-2): Neto; Rugani, Barzagli, Chiellini; Lichtsteiner (dal 75' Cuadrado), Lemina, Hernanes (dal 108' Morata), Pogba, Evra (dal 61' Alex Sandro); Dybala, Mandzukic. Allenatore: Massimiliano Allegri

ARBITRO: Rocchi di Firenze

 

Primo tempo

Grande atmosfera all'Olimpico. In tribuna anche il Presidente della Repubblica Mattarella e, malgrado diverse indicazioni nel corso della giornata, anche Berlusconi.

2' - Entrata in ritardo di De Sciglio su Dybala sulla trequarti. I giocatori della Juve chiedono il cartellino giallo, ma Rocchi preferisce redarguire solo verbalmente il milanista

8' - Chiede il rigore la Juventus per un contatto da dietro su Pogba: Calabria entra toccando prima la gamba d'appoggio e poi il pallone. Rocchi fa proseguire, ma le immagini svelano che c'erano gli estremi per il penalty

9' - Conclusione dal limite dell'area di rigore da parte di Bonaventura e Neto controlla che la palla esca alta sulla traversa

13' - Piatto destro di Bonaventura da posizione ravvicinata su cross di Calabria e la palla scivola sul fondo preoccupando Neto. Buon inizio del Milan, ordinto in difesa e sempre pronto a pungere davanti

19' - Lichtsteiner in scivolata colpisce Zapata e lo abbatte: Rocchi prosegue nella linea del richiamo verbale senza ammonizione

22' - Destro potente di De Sciglio dal limite dell'area e palla che sibila non lontana dall'incrocio dei pali della porta di Neto

23' - Occasione per il Milan: Bonaventura trova un destro un po' sporco che rischia di prendere in controtempo Neto. Il portiere si salva nei pressi della linea di porta

34' - Lichtsteiner va sul fondo e mette un cross teso e pericoloso: salvataggio di Zapata. Poi la Juve prosegue in un'azione martellante al limite dell'area di rigore del Milan fino all'intervento di De Sciglio che allontana

35' - Chiellini e Bacca a terra dopo un contatto volante fortuito

39' - Altra occasione Milan con Poli che di destro non ha trovato lo specchio della porta pèur avendo calciato senza pressione di un avversario

Secondo tempo

Nessun cambio nelle due squadre nel corso dell'intervallo

2' - Sinistro di Kucka dai 20 metri e palla che va lontana dai pali della porta di Neto

3' - De Sciglio dalla lunghissima distanza e Neto si distende sulla sua destra e intercetta il rasoterra

4' - Volata di Dybala, tiro cross di Lemina e Donnarumma riesce a toccare il pallone e ad evitare l'intervento a colpo sicuro di Mandzukic. Prima occasione della Juventus nel corso della partita

6' - Punizione di Pogba dal limite toccata dalla barriera. Il fallo è costato l'ammonizione a Zapata, reo di aver fermato Chiellini con un'ostruzione

10' - Cross di Calabria, Honda spizza il pallone e sul secondo palo Bacca non riesce ad arrivare in tempo per la deviazione con la difesa bianconera tagliata fuori

14' - Ancora difesa Juve fuori posizione, volata di Calabria e salvataggio sul traversone per liberare l'area di rigore

16' - Clamoroso errore del Milan in contropiede: servizio di Calabria per Kucka che in situazione di tre contro due non riesce a trovare un compagno di squadra. Poi ammonito Pogba

19' - Destro a giro di Hernanes dal limite dell'area di rigore; Donnarumma controlla il pallone che finisce alto sulla traversa

24' - Grande parata di Donnarumma su conclusione ravvicinata di Pogba, deviata da un difensore del Milan. Juventus vicinissima al vantaggio dopo essersi risistemata in campo con l'ingresso di Alex Sandro al posto di uno spento Evra

27' - Cross di Pogba, testa di Mandzukic e parata sicura di Donnarumma

35' - Tentativo velleitario di Pogba da lontanissimo: parata centrale di Donnarumma che trattiene senza problemi

Dentro Niang al posto di Poli e il Milan paasa al 4-2-3-1 con Bacca sempre punto di riferimento in attacco

42' - Ammonito Honda per intervento scorretto su Pogba

Partita che va ai tempi supplementari dopo una ripresa più equilibrata rispetto ai primi 45 minuti in cui era stato molto meglio il Milan di Brocchi. Juve che è uscita solo a sprazzi.

Primo tempo supplementare

4' - Romagnoli si appoggia sulla schiena di Mandzukic e poi protesta con Rocchi che concede la punizione alla Juventus: il fallo c'era

6' - Tiro cross di Honda su punizione, Neto non si fida e mette il pallone in angolo per evitare che si infili sotto la traversa. Traiettoria pericolosa e che si stava abbassando

11' - Ammonito Niang che blocca una ripartenza di Rugani cinturandolo e gettandolo a terra: giallo giusto

13' - Errore di Montolivo, palla recuperata dalla Juventus e tiro di Pogba dai 22 metri che Donnarumma respinge di pungo allungandosi sulla sua destra

14' - Volata di De Sciglio che nessuno riesce a tenere. Sul cross libera la difesa della Juventus che continua ad essere in affanno sulle iniziative dell'esterno rossonero. Sul prosieguo dell'azione cross di Bonaventura, deviazione di testa di Alex Sandro e Bacca prova la rovesciata con palla di poco sopra la traversa. Occasione Milan

15' - Ammonito Barzagli per fallo su Bacca che si stava lanciando in contropiede

Secondo tempo supplementare

Montolivo stanchissimo ma vuole restare in campo fino all'ultimo. Brocchi stava per inserire Jose Mauri e ferma tutto, con Balotelli che scalpita perchè era prescelto per l'ingresso prima che il capitano mostrasse segnali di cedimento.

2' - Discesa di Honda sulla destra, il suo cross basso viene deviato in calcio d'angolo

3' - Dentro Morata per la Juve, che passa al 4-4-2, e Jose Mauri per il Milan al posto di un Montolivo esausto e applaudito dai tifosi rossoneri

5' - Gol della Juventus: Morata!!! Appena entrato in campo, lo spagnolo devia al volo alle spalle di Donnarumma dopo un contropiede aperto da una volata di Lemina e rifinito dal crosso preciso di Cuadrado. Niente da fare per Donnarumma

11' - Giallo in area bianconera: cade Honda e chiede il rigore, ma dalle immagini pare che Chiellini non lo tocchi minimamente. Poi il difensore viene ammonito perché chiede il giallo per simulazione dell'avversario

16' - Ammonito Rugani che abbatte Balotelli che era andato via in dribbling

17' - Conclusione di Mauri e palla che sfiora il palo alla sinistra di Neto che era battuto e vede la sfera sfilare via

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Milan-Juve, la notte della finale di Coppa Italia

Brocchi per salvare stagione e panchina, Allegri per il record delle due doppiette consecutive. Appuntamento all'Olimpico con anche Mattarella

Commenti