Calcio

Messi e Higuain, record per trascinare l'Argentina in Coppa America

La Pulce raggiunge Batistuta come marcatore di sempre in nazionale (54), il Pipita abbatte il muro dei 40 stagionali

Argentina v Venezuela: Quarterfinal - Copa America Centenario

Giovanni Capuano

-

E' sempre più la stagione di Gonzalo Higuain, dopo il record di reti nella serie A (36) e con una Coppa America da giocare ancora fino in fondo, sperando di cancellare la delusione di un anno fa in Cile. Il Pipita non si ferma più e la doppietta contro il Venezuela ha trascinato l'Argentina oltre l'ostacolo del quarto di finale aprendo a una semifinale contro i padroni di casa degli Stati Uniti.

L'Argentina ha vinto 4-1 e Higuain è stato decisivo. Sua la doppietta che ha aperto e chiuso la sfida nella prima mezz'ora contro i Vinotinto. Poi Messi ha realizzato il suo gol e raggiunto il record di segnature di Batistuta con la maglia della nazionale: 54. Leo è adesso il top scorer di sempre e si è messo definitivamente alle spalle anche Crespo (35), Maradona (34) e Aguero (34). Higuain sale, invece, a quota 28 in questa speciale classifica.

 

L'affitamento tra i due procede a meraviglia e la strada verso la finale della Coppa America del Centenario sembra spianata. Ora ci sono gli Stati Uniti, che si sono qualificati a sorpresa tra le prime quattro, ma l'eliminazione nel girone di Brasile e Uruguay porta dritto alla riedizione della finale di un anno fa tra Argentina e Cile. Allora vinsero i cileni in casa ai calci di rigore e gli argentini meditano vendetta.

Higuain ha abbattuto il muro dei 40 gol stagionali con la doppietta al Venezuela con la quale ha rotto il ghiaccio in questa Coppa America. Dopo le 36 reti del primato storico in serie A e le 2 di Europa League, ecco i 3 gol con la maglia della nazionale (uno in amichevole precedente la manifestazione). Un totale di 41 in 51 partite giocate che lo mette sempre di più sotto i riflettori.

Il Napoli sta resistendo alle offerte delle big, ma ragiona anche sulla possiiblità di prolungare un contratto in scadenza nel 2018 con adeguamento dell'ingaggio. La clausola di oltre 94 milioni di euro salvaguarda De Laurentiis, però il pressing di tanti (soprattutto l'Atletico Madrid) è forte e fa leva sull'offerta di uno stipendio da 8 milioni netti al giocatore. Che da parte sua non si è ancora espresso...

© Riproduzione Riservata

Commenti