Messi e la maledizione italiana, il Milan spera

Contro le italiane la pulce delude sempre, la domanda sorge spontanea: quanto segnerebbe in serie A? - La fiducia dei catalani - Ecco perchè il Milan può farcela - Vota il sondaggio - La diretta su Twitter

Lionel Messi non ha mai segnato su azione ad una squadra italiana (Ansa)

Matteo Politanò

-

241 presenze e 209 gol con il Barcellona, 51 reti in 41 partite stagionali. 40 gol in questa Liga su 27 partite, 4 gol in 5 di coppa di Spagna, 5 in 7 di Champions League. I numeri di Lionel Messi si commentano da soli. Il Dio del calcio diventa però Achille se si parla del suo "tallone italiano".

Un punto debole che fa sperare il Milan e che lusinga tutto il nostro calcio. Contro le formazioni italiane infatti Messi sembra perdere la sua aura da supereroe. In 9 partite contro squadre della penisola Leo ha segnato solamente 3 volte, tutte su rigore e tutte al Milan mentre con Inter e Udinese non è mai andato in gol offrendo anche prestazioni parecchio sotto tono rispetto ai suoi standard. Dati che fanno riflettere sulla reale difficoltà del campionato spagnolo lanciando una provocazione che in terra iberica non sembrano voler cogliere: quanti gol segnerebbe Messi nel campionato italiano?

L'argentino, così come tutte le squadre spagnole, hanno sempre dimostrato di soffrire le formazioni con un'intensa preparazione tattica come le italiane. Segnerebbe sicuramente meno della media gol irreale di un campionato noioso dove le difese lasciano il tempo che trovano. Il Barcellona, primo in classifica in Spagna, ha segnato 85 gol in 27 partite. La Juventus ne ha messi in rete 55 in 28: un dislivello che non può essere legato unicamente alla classe dei catalani. In Spagna dal terzo al quarto posto c'è una distanza di 13 punti, in Italia dal secondo al settimo posto ci sono sei squadre in 9 punti. Lungi da noi togliere meriti alla classe di un talento assoluto nella storia del calcio ma Lionel Messi ha dimostrato di soffrire la preparazione delle squadre italiane e ci sono pochi dubbi sul fatto che in serie A la sua media realizzativa sarebbe un'altra.

Un problema simile a quello che soffre con la nazionale argentina dove gli avversari sanno prendersi cura di lui e dove le sue medie realizzative tornano ad essere "normali": 31 gol in 77 presenze. Questa sera la marcatura della pulga toccherà a Mexes e Zapata con l'aiuto di Ambrosini e Flamini che a centrocampo dovranno andare in aiuto dei compagni della difesa sperando che la maledizione italiana dell'argentino continui anche questa volta.

© Riproduzione Riservata

Commenti