Mazzarri: "La mia Inter"

Il tecnico presentato alla stampa: "Per me l'allenamento è sacro". Su De Laurentiis e il Napoli: "I matrimoni iniziano e finiscono, avevo bisogno di nuovi stimoli"

Il nuovo allenatore dell'Inter Walter Mazzarri (c) con il direttore sportivo Piero Ausilio (s) e il direttore tecnico Marco Branca (d) in occasione della presentazione alla stampa. (Credits: ANSA/DANIEL DAL ZENNARO)

Matteo Politanò

-

Sereno e voglioso di cominciare la sua nuova avventura. Walter Mazzarri è stato presentato oggi ad Appiano Gentile in una sala stampa gremita di giornalisti. L'ex tecnico del Napoli ha messo subito in chiaro la sua filosofia: i primi 15 giorni di ritiro a Pinzolo saranno doppi allenamenti per testare la condizione di tutti. Nessuno ha il posto assicurato. Prima di partire per il ritiro incontrerà ogni giocatore della rosa nerazzurra per un colloquio privato di 30 minuti dopodiché parlerà alla squadra al completo. Sulle polemiche neanche troppo velate di De Laurentiis risponde utilizzando la stessa metafora sul matrimonio intimando però a tutti i non parlare di tradimento. "Moratti mi ha scelto perché ha le idee chiare sul futuro dell'Inter, credo di essere l'uomo giusto". Acqua in bocca sul mercato, l'ex tecnico azzurro non ne parlerà fino a fine ritiro. 

12,51 - "Per vincere le partite la passione è alla base. A volte senza la persona giusta queste cose i giocatori non riescono a tirarle fuori. Se i giocatori si legano a te è una componente che può fare davvero la differenza. Adesso come adesso ho in mente dei punti fermi che non voglio dire". 

12,42 - "Farò colloqui di mezzora con ogni giocatore prima di parlare alla squadra. L'ho sempre fatto e continuerò su questo stile"

12,38 - "Ho smesso di parlare di arbitri dopo la Supercoppa di Pechino. Dopo non ne ho più parlato a parte qualche commento fugace". 

12,37 - "L'ultima volta che ho salutato i giocatori del Napoli è stato a Roma, ci siamo commossi. Ho detto a loro che non li avrei più chiamati. Se anche fossi interessato a qualche giocatore del Napoli non mi permetterei mai di chiamarli di persona. Farei il nome ad Ausilio e Branca e poi si vedrebbe. Ma vorrei evitare di parlare di mercato". 

12,35 - "Sto facendo un corso intenso per conoscere il pianeta Inter, mi voglio fare aiutare da tutti. Credo di avere le caratteristiche giuste per allenare un ambiente di questo tipo". 

mazzarri3234_emb4.png

12,31 - "So benissimo quali sono i rischi e i pericoli di questa professione, bisogna subito dare un'impronta al progetto e rendere i giocatori capaci di rendere al meglio. Voglio una squadra che dimostri di avere un'anima, la squadra viene prima degli interessi personali. Il nostro concetto dovrà essere solo pensare per l'Inter, questo è il primo concetto base. Se non riusciamo a fare questo le annate negative potrebbero continuare" Su Cassano: "Con tutti i giocatori che ho allenato c'è un ottimo rapporto"

12,28 - "La prima cosa che dovremo fare è una forte preparazione fisica. Poi un'organizzazione di club che tuteli i giocatori, che li faccia sentire sicuri e capaci di rendere al massimo". 

12,27 - Sul confronto con Mourinho: "Non esistono i paragoni, secondo me il meglio deve ancora venire. Se vado in un posto ci vado con entusiasmo e per lasciare un segno. Ho stima di Mourinho ma quando siamo stati avversari c'è stata qualche scaramuccia. La stima però non cambia, almeno da parte mia". 

12,24 - Sulle giovanili: "Starò molto attento ai giovani della primavera. Le giovanili giocheranno con il modulo della prima squadra. Certo, Roma non si fa in un giorno, ma in un periodo di fair play finanziario bisogna cercare risorse anche nelle giovanili". 

12,22 - "Voglio 22/23 giocatori in ritiro più quattro giovani. Di mercato non parlo, lo dico adesso una volta per tutte".

maz3_emb4.png

12,18 - Sullo staff: "Giuseppe Baresi resterà con me perché è un volto storico e mi aiuterà. Poi ho i miei collaboratori di sempre, il preparatore atletico Pondrelli, Frustalupi sarà il mio secondo, poi ci sarà Luca Vigiani, Papale preparatore dei portieri. Questo è il nostro staff di campo poi ho altri collaboratori esterni che sono osservatori esterni. Con Branca e Ausilio stiamo però valutando altre persone che conosciamo". 

12,15 - "Per il suo blasone l'Inter ha il dovere di tornare competitiva. I tifosi meritano una squadra che non molli mai, che venda cara la pelle. Questo è il mio obiettivo, più ci avviciniamo alla perfezione nel lavoro più arrivano i risultati. Credo che in questo momento il tifoso interista voglia vedere una squadra tosta e vera".

mazzarri2_emb4.png

12,13 - Su De Laurentiis: "A volte il presidente fa battute che riescono bene e a volte meno bene. I matrimoni iniziano e finiscano ma non voglio sentir dire che si parli di tradimento. Sentivo che erano finiti gli stimoli". 

12,11 - "Io credo che la rosa dell'Inter non possa essere quella che ha appena finito il campionato. I valori tecnici dei ragazzi che c'erano sono superiori dei risultati conseguiti. Non è una critica a chi c'era prima di me, ho grande rispetto. Ma prima di tutto voglio arrivare agli allenamenti valutando ogni ragazzo. Poi in base a quello che dirà il campo faremo delle scelte". 

12,08 - Walter Mazzarri: "Non conosco segreti, credo di essere stato in questi anni, un allenatore che ha basato la carriera sul rispetto delle regole. Nel calcio attuale, bisogna essere preparatissimi a livello fisico e mentale. L'allenamento per me è sacro"

Immaginemaz_emb4.jpg

12,04 - La presentazione inizia. Walter Mazzarri fa il suo ingresso in sala stampa. Saluti di rito con Piero Ausilio e Marco Branca. 

11,45 - Tantissimi i giornalisti presenti fuori da Appiano Gentile per la presentazione del nuovo allenatore dell'Inter, non è presente però nessuno striscione in rappresentanza dei gruppi organizzati del tifo interista. 

inter_emb4.jpg

11,30 - Fuori da Appiano Gentile le bancarelle mettono già in vendita le magliette nerazzurre con il nome del nuovo tecnico. Tra mezzora conferenza stampa al via, Mazzarri sorridente indossa un paio da Ray-Ban scuri. 

mazzarri_emb4.jpg

10,52 - La presentazione di Walter Mazzarri non sarà l'unico evento odierno in casa Inter. Per oggi sono infatti previste anche le visite mediche di Mauro Icardi, attaccante argentino prelevato dalla Sampdoria

10,20 - "Mister è felice? Si". Queste le uniche parole pronunciate da Mazzarri uscendo dagli uffici della Saras a Milano. Nel frattempo sale la curiosità dei tifosi interisti, in parecchi stanno arrivando al campo di allenamento di Appiano Gentile. 

9,41 - Oggi inizia la nuova avventura nerazzurra di Walter Mazzarri. Il tecnico toscano sarà presentato alle 12 ad Appiano Gentile. L'ex tecnico del Napoli ha già iniziato a lavorare per il suo nuovo club. Già nella giornata di ieri c'è stato un lungo colloquio con il presidente Massimo Moratti per parlare di programmazione e mercato. 

© Riproduzione Riservata

Commenti