Calcio

La sfida del Manchester City alla Uefa: nessuna inchiesta sul Fair Play Finanziario

Gli inglesi si rifiutano di rispondere alle accuse lanciate dallo Spiegel e denunciano la cyber sicurezza dell'organizzazione

manchester city uefa fair play finanziario accuse inchiesta

Giovanni Capuano

-

Il Manchester City rifiuta di dare all'Uefa risposte e spiegazioni sulle presunte violazioni delle norme del Fair Play Finanziario nel 2014 riportate d'attualità dagli articoli del settimanale tedesco Der Spiegel e che rischiano di costare al club inglese la riapertura del dossier con conseguenze che potrebbero portare anche a nuove sanzioni.

Una vera e propria guerra ricostruita dal quotidiano britannico The Guardian secondo il quale il club non solo non ha dato corso alle richieste di chiarimenti da parte dell'organismo calcistico, ma ha anche messo in guardia l'Uefa dal migliorare il proprio sistema di cyber sicurezza per renderlo protetto contro gli attacchi degli hacker.

Sullo sfondo c'è la vicenda di Football Leaks che, secondo il City, è alla base delle accuse postume di aver aggirato le norme falsificando le dichiarazioni su sponsorizzazioni e interventi della proprietà. Documenti (mail) che lo Spiegel ha pubblicato attribuendoli a una fonte e non a Football Leaks, ma che per gli inglesi fanno parte di quel materiale "rubato o hackerato". E, dunque, inutilizzabile per aprire una nuova procedura.

Il rifiuto del City di rispondere alle richieste della Uefa segna, se confermato, un ulteriore salto di qualità nella strategia anti-Fair Play Finanziario in un momento storico in cui i dirigenti del calcio europeo si trovano presi tra due fuochi: da una parte la necessità di non cancellare le regole e i progressi fatti sul fronte finanziario, dall'altra l'insofferenza sempre più ampia contro la rigidità dei paletti.

In più c'è l'accusa mossa di aver trattato in modo differente in questi anni ricchi (Psg e Manchester City su tutti) e poveri, ovvero i club minori che spesso si sono visti sanzionati in maniera anche dura per violazioni meno significative rispetto a quelle contestate agli sceicchi. Una partita che non riguarda e non interessa solo Manchester, insomma, ma tutto il calcio europeo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Football Leaks: Psg, Chelsea e tutti i dossier che possono essere riaperti

Le rivelazioni su Uefa e Fifa rischiano di provocare un terremoto nel calcio. Parigini a rischio esclusione e stop al mercato per le inglesi

L'Uefa pensa al bando del Manchester City dalla Champions League

Le rivelazioni di Football Leaks sulle violazioni del Fair Play Finanziario rischiano di costare caro. Sponsorizzazioni fantasma nel 2014

Commenti