Calcio

La lettera d'amore di Francesco Totti alla Roma e a Roma

Il n°10 giallorosso ribadisce i suoi sentimenti non solo calcistici sul sito web americano "The Player's Tribune": ecco i passaggi salienti

totti_lettera_amore

Redazione

-

Mette subito le cose in chiaro Francesco Totti nella lettera scritta per The Player's Tribune, il sito fondato dalla leggenda del baseball Derek Jeter per raccogliere le testimonianze dirette dei campioni di ogni sport: "Quando sei un ragazzo di Roma, ci sono solo due scelte: puoi essere giallo-rosso o bianco-celeste. Roma o Lazio. Nella nostra famiglia, esisteva solo una scelta possibile. Purtroppo non ho avuto la fortuna di conoscere mio nonno, poiché morì quando ero un bambino. Ma mi ha lasciato un dono fantastico. Fortunatamente per me, mio nonno Gianluca era un tifoso accanito della Roma ed ha trasmesso questo amore a mio padre che, a sua volta, lo ha trasmesso a mio fratello e a me".

 


Una passione, quella di Totti per la maglia giallorossa, legata a doppio filo con il sacro concetto di casa: "Fu difficile rinunciare alla proposta dell’AC Milan (fattagli a 13 anni da emissari rossoneri che bussarono alla porta della sua abitazione, ndr) perché avrebbe significato tanti soldi per la nostra famiglia ma così facendo mia madre mi diede un grande insegnamento quel giorno: la tua casa è la cosa più importante nella vita".

Un'idea di casa che ormai sovrappone totalmente Roma città alla Roma calcio e viceversa, come Totti scrive a chiusura della sua lunga e incondizionata dichiarazione d'amore: "Molti mi chiedono, perché hai passato tutta la tua vita a Roma? Roma rappresenta la mia famiglia, i miei amici, la gente che amo. Roma è il mare, le montagne, i monumenti. Roma, ovviamente, è anche i romani. Roma è il giallo e il rosso. Roma, per me, è il mondo. Questo Club e questa città sono stati la mia vita. Sempre".


  

© Riproduzione Riservata

Commenti