Calcio

Lazio-Milan 3-1: la moviola in diretta

Proteste laziali per un contatto in area su Radu e per una trattenuta di Mexes. Rimonta di Parolo e Klose nella ripresa

FBL-ITA-SERIE A-LAZIO-AC MILAN

Giovanni Capuano

-

Lazio-Milan 3-1 (4' Menez, 47' Parolo, 51' Klose, 81' Parolo)

Prosegue il momento nero del Milan e continua il sogno della Lazio di giocare fino alla fine per il terzo posto. Verdetto amaro per i rossoneri ma giusto, quello dell'Olimpico. Gara tirata e dominata dalla Lazio, anche quando la rete di Menez sembrava aver messo in discesa la sfida a favore dei rossoneri. La squadra di Inzaghi si è confermata in grave crisi, ritardo di condizione e senza troppe idee: nemmeno il rientro di Montolivo sembra aver cambiato le cose. Anzi, il capitano ha innescato con un errore la rete del 2-1 di Klose, il migliore dei suoi fino a quando è rimasto in campo. I biancocelesti tornano sul terzo gradino della classifica, per il Milan un solo punto in 4 partite nel 2015.

Le formazioni:

LAZIO (4-3-3): Marchetti; Basta, De Vtij (dal 23' st Mauricio), Cana, Radu; Parolo, Biglia, Cataldi; Candreva, Mauri, Klose (dal 29' st Djordjevic e dal 37' st Keita). Allenatore: Stefano Pioli

MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Alex, Mexes, Armero; Poli (dal 37' st Muntari), Montolivo, Van Ginkel (dal 10' st Pazzini); El Shaarawy, Bonaventura (dal 5' st Cerci), Menez. Allenatore: Filippo Inzaghi

 

Primo tempo

Grande serata all'Olimpico di Roma, dove la Lazio ha festeggiato anche la squadra che fu capace di salvarsi partendo da una penalizzazione di 9 punti. Lazio con il 4-3-3 e con Biglia preferito a Ledesma in mezzo al campo. Nel Milan fuori Cerci e al suo posto gioca El Shaarawy. Buon colpo d'occhio per la presenza del pubblico.

2' - Furenti proteste della Lazio per un contatto tra Bonaventura e Radu. Il difensore del Milan sembra toccare il giocatore della Lazio pur tentando di fermarsi. Radu cerca il tocco e cade. Di sicuro Bonaventura rischia molto, non essendosi accorto della presenza di Radu alle sue spalle. Ammoniti Alex e Radu per le proteste che si sono accese. Animi caldissimi subito

4' - Contropiede letale e gol di Menez che corre per 40 metri con il pallone e poi brucia Marchetti con un diagonale sul secondo palo. Errore di Basta che ha spianato la strada al francese

10' - Ammonito Poli per un brutto intervento sulla caviglia di Biglia. Corretto

14' - Tiro cross di Candreva e Mauri manca di un soffio l'appuntamento con la deviazione vincente. Lazio che sta spingendo per trovare il pareggio. Partita bella e molto tesa

15' - Rischia Radu che, già ammonito, interviene da dietro su Bonaventura commettendo fallo. Mazzoleni lo redarguisce ma non estrae il cartellino giallo. Usa il buon senso e fa bene

17' - Lazio vicinissima al pareggio: Klose viene fermato in uscita disperata da Diego Lopez e poi Candreva tenta la conclusione a porta vuota ma colpisce un difensore. Su questo secondo tiro da valutare la posizione di Klose, rimasto molto vicino al portiere rossonero

20' - Cross di Candreva e colpo di testa in anticipo di Klose: palla che sfiora il palo

24' - Miracolo di Diego Lopez su conclusione a colpo sicuro di Candreva che scatta in posizione regolare sull'assist di Klose

34' - Tentativo di contropiede del Milan, ma il tiro cross di El Shaarawy si perde sul fondo. Azione partita da un sospetto fallo di mano di Poli. I giocatori della Lazio protestano con Mazzoleni che lascia correre

35' - Ammonito Biglia per una trattenuta evidente e prolungata. Era diffidato e sarà squalificato, così come Radu

39' - Cartellino giallo anche per Cataldi che sgambetta Bonaventura che stava partendo in contropiede. Decisione ineccepibile di Mazzoleni

43' - Brutto intervento di Armero su Mauri: ammonizione netta. Gara molto spigolosa. Già 5 ammoniti. Sul prosieguo dell'azione c'è una netta trattenuta di Mexes su Mauri: siamo all'interno dell'area di rigore e Mazzoleni, coadiuvato dall'addizionale di porta, lascia correre. Mexes rischia tantissimo e le proteste sono comprensibili

Primo tempo molto teso, deciso da un gol in contropiede di Menez nell'unica occasione in cui il Milan è riuscito ad attaccare la Lazio. Grandi dubbi sulle chiamate di Mazzoleni e dei suoi assistenti: manca almeno un rigore ai bianconcelesti

La classifica senza errori arbitrali dopo la 19° giornata: Genoa, sarebbe Champions...


Secondo tempo

Squadre in campo per la ripresa. Nel tunnel le proteste sono proseguite e Pioli si è lamentato anche per le perdite di tempo dei giocatori rossoneri. Clima infuocato all'Olimpico.

2' - Pareggio della Lazio con Parolo che si inserisce bene su assist di Klose prendendo in contropiede i due centrali

6' - Errore gravissimo di Montolivo, Klose capisce al volo e si presenta a tu per tu con Diego Lopez freddandolo. Inspiegabile blackout dei rossoneri

10' - Milan colpito due volte in sequenza e Inzaghi prova a correre ai ripari inserendo Cerci (al posto di Bonaventura) e poi Pazzini per un impalpabile Van Ginkel

15' - Brutto impatto tra Menez e Marchetti: l'attaccante insegue un pallone e alza la gamba colpendo sulla testa il portiere. Menez si accorge subito di aver fatto male all'avversario che rimane a lungo a terra e poi ricomincia a giocare con una vistosa fasciatura. Mazzoleni non punisce l'attaccante per la giocata molto pericolosa

21' - Ci prova Parolo dalla distanza e Diego Lopez si deve distendere per mettere in angolo

31' - Mauri lasciato solo sugli sviluppi di un calcio di punizione non trova la porta seppure da ottima posizione. Protesta leggera per un tocco di Armero alle spalle, ma il colombiano usa mestiere per sbilanciare Mauri con un tocco sulla schiena: non ci sono gli estremi per il rigore

34' - Ci prova Djordjevic dalla lunga distanza. Para Diego Lopez

36' - Doppietta di Parolo a chiudere un contropiede dopo liscio di Djordjevic

Nell'occasione si fa male l'attaccante che, mancando la conclusione a rete, ricade con tutto il peso sulla caviglia destra. Deve entrare la barella per soccorrerlo

47' - Mexes perde la testa. Toccato da Mauri, prima cerca la rissa e poi, una volta ripreso il gioco, gli mette la mano intorno al collo e poi tenta di aggredire l'avversario. Mazzoleni lo espelle mostrando il cartellino rosso. Bruttissima scena e il francese rischia una lunga squalifica. Mauri ammonito


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Real Madrid sempre più ricco e la scalata dello United. Juve nella top ten

Ecco la Deloitte Football Money League 2015: dominio della Premier League, crollo di Inter e Milan

Torna al Genoa Borriello, il Re Mida del calcio italiano

Storia dell'attaccante che nella Capitale ha ballato una sola stagione: contratto ricco, bonus, incentivi all'esodo e in 5 anni solo 66 presenze

La classifica senza errori arbitrali

Quale sarebbe la classifica reale del campionato di Serie A se gli arbitri non commettessero errori?

Commenti